Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PISA21°30°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 06 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, la sorella di una dispersa: «Se è vero che c'era stato un avviso, perché non li hanno fermati?»

Attualità mercoledì 09 novembre 2016 ore 13:00

Volti d'argilla sorvegliano la Rocca

Sono le opere donate al Comune dall'artista francese Michel Pozzetto. Per giugno 2017 porterà artisti di Noves a Calcinaia



VICOPISANO — I volti in argilla di Michel Pozzetto sorvegliano il cammino verso la Rocca. Le opere sono state donate dall'eclettico artista francese al Comune.

Proveniente da Paluds de Noves, piccolo villaggio della Provenza vicino a St. Remy, Pozzetto ha anche un po’ d’Italia nel cuore visto che suo nonno era di origine livornese. Con sua moglie Agnès (“la sua segretaria”, come ha avuto modo di affermare più volte durante la conferenza stampa) è stato ricevuto nella mattina di martedì 8 novembre dal sindaco Juri Taglioli e dal vicesindaco Matteo Ferrucci.

L’artista francese ha infatti portato con sé circa 30 teste d’argilla che sono state posizionate proprio da Michel nei portatorce disseminati lungo il cammino che dal municipio conduce fino alla Rocca di Vicopisano. Si tratta di piccoli volti che inseriti in questo contesto sembrano osservare le persone ed i turisti che avranno il piacere di visitare il bellissimo borgo vicarese e di raggiungere attraverso la strada principale Palazzo Pretorio.

Un’idea che è nata durante un precedente soggiorno di Michel in Italia. L’artista francese è rimasto affascinato dalla bellezza di Vicopisano e, osservando i portatorce, ha subito pensato di creare qualcosa per dare una vita a questi oggetti inanimati. L'artista aveva già sonato una scultura al Comune di Calcinaia nel 2014, posizionata tutt'ora in piazza Noves.

Altre opere di Michel Pozzetto sono state esposte nel Museo Nazionale di Marsiglia, a Santa Maria a Monte, a Porto in Portogallo, mentre prossimamente una sua opera farà parte del “cammino dei presepi” (“Chemin de crèches”) a Monaco in Francia.

“Per il 2017 alla fine di giugno - ha spiegato Michel - con Paolo Grigò abbiamo cominciato a parlare di un progetto che porterà a Calcinaia alcuni artisti di Noves che verranno a realizzare le loro opere proprio nei Giardini di piazza Indipendenza a Calcinaia. Anch’io naturalmente, sarò presente. Mentre nel mese di dicembre in occasione della 60esima edizione della Mostra Internazionale di Arles, sono stato invitato ad esporre il mio particolare presepe fatto con materiali di recupero presso il Salon de Santonniers”.

“Ringrazio Michel – ha detto il sindaco Juri Taglioli - un uomo davvero gentile e simpatico, per il magnifico regalo che ha fatto alla nostra comunità; un dono che rende il nostro paese ancor più bello ed attraente per i turisti e per tutti coloro che apprezzano l’arte”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Aoup prima in Toscana e tra i primi centri al mondo ad installare un dispositivo del genere, grazie al lavoro di Zucchelli e Bongiorni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Leonella Simoni Ved. Polidori

Sabato 02 Luglio 2022
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Politica

Attualità