Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:40 METEO:PISA15°25°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 03 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro Bakhmut deserta, tra colpi di artiglieria e carri armati. Qui il centro della battaglia per il Donbass

Cronaca domenica 26 ottobre 2014 ore 14:37

Verso il Marocco con i pezzi dei veicoli rubati

Gli uomini della squadra mobile della questura di Pisa hanno fermato l'uomo proprio mentre stava salpando per portare la refurtiva nel maghreb



PISA — Pensava di aver fatta franca smontando i pezzi di quattro scooter Yamaha e di una bici da corsa nascondendoli nella propria automobile per portarli in Marocco, ma non è stato così. Gli uomini della squadra mobile di Pisa lo hanno fermato a Livorno. Gli agenti con l’aiuto della guardia di finanza e dell’autorità doganale, sono riusciti a mettergli le manette quando l’automobile era già stata imbarcata su una nave diretta a Tangeri.

A finire in manette è stato un marocchino di 39 anni, residente a Pontedera, che aveva nascosto all’intero dell’automobile su cui viaggiava con tutta la famiglia, i pezzi dei veicoli rubati.

L’uomo infatti aveva imbarcato a Livorno l’automobile, una Opel Astra station wagon e se la polizia, la guardia di finanza e l’autorità doganale non fossero intervenute tempestivamente, alle 23 di sabato sera sarebbe salpato in direzione del suo paese di origine. Gli agenti della squadra mobile di Pisa e i militari delle fiamme gialle, però sono entrati in azione proprio quando l’uomo attendeva di salpare e hanno trovato ciò che cercavano all’interno della sua automobile, ovvero i componenti degli scooter di marca Yamaha e della bicicletta. L’operazione di polizia, andata a buon fine e non ancora conclusa si è sviluppata dopo varie indagini della squadra mobile della questura di Pisa che da tempo era sulle tracce dello straniero residente a Pontedera. Gli uomini della squadra mobile stanno ancora indagando, per capire se il meccanismo criminale messo in piedi dallo straniero prevedeva la collaborazione di complici o comunque di altri soggetti a vario titolo. Per il momento il marocchino rimane in stato di fermo con l’accusa di riciclaggio, lunedì il gip dovrebbe firmare la convalida dell’arresto.     


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Brutta caduta per un anziano di 79 anni. Soccorso dal personale sanitario, è stato trasportato all'ospedale di Cisanello in codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Giordano Franchi

Sabato 01 Ottobre 2022
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca