Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:11 METEO:PISA19°31°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 15 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, ecco il momento in cui la trivella crolla: un uomo si salva correndo

Attualità venerdì 12 giugno 2020 ore 18:00

Aeroporto Galilei, Alitalia taglia il Pisa-Roma

L'unico volo rimasto durante il lockdown e ancora oggi nello scalo pisano non sarà più disponibile da luglio. La prima protesta arriva da Italia Viva



PISA — Alitalia, compagnia in sofferenza cronica da decenni, ha annunciato un grande piano per ripartire a luglio. Ma "dai radar" sparisce il volo di collegamento tra Pisa e Fiumicino, l'unico volo che l'aeroporto "Galilei" ha visto decollare e atterrare nei giorni di lockdown e ancora oggi è l'unico aereo passeggeri che rulla sulla pista di San Giusto. Alitalia, a quanto pare, preferisce il collegamento tra Roma Fiumicino e Firenze Peretola.

Aspetto assai singolare, la prima protesta politica arriva da "Pisa è Viva", declinazione pisana di Italia Viva, partito di quel Renzi che da sempre vuole la nuova pista al "Vespucci" per rafforzare l'aeroporto fiorentino.

"Pisa non sia tagliata fuori dai collegamenti aerei con la capitale!" tuona l'avvocato Francesca Cardini, coordinatrice del comitato "Pisa è viva", lanciando un appello "alle istituzioni tutte".

"Ricordo come anni or sono - osserva Cardini - Alitalia già cessò la direttrice tra Pisa e Milano. Dal prossimo luglio Pisa sarà praticamente tagliata fuori via aria dal nord Italia e dalla capitale, non risultando, allo stato, che altre compagnie aeree, low cost, operino da Pisa su dette rotte. Anche il trasporto veloce su rotaia vede Pisa molto penalizzata in quanto l'alta velocità collega attualmente solo la città di Firenze con Milano e Roma, lasciando a Pisa solo un collegamento regionale con Firenze assolutamente anacronistico quanto ai tempi di percorrenza per raggiungere lo snodo dell'alta velocità".

"Questa situazione non è accettabile - conclude la responsabile di "Pisa è Viva" -, per Pisa città, sede di Università e Istituti di eccellenza, per i suoi studenti, per i turisti, e per i lavoratori tutti, sia dello scalo pisano che dell'indotto. La questione trasporti e mobilità è di assoluta rilevanza e di importanza strategica per Pisa. Pisa al centro! La questione deve essere affrontata e risolta, senza se e senza ma".

Preoccupazione, invece, è stata espressa dal Sindacato Generale di Base Toscana. "Pisa perde quindi due voli - scrivono da Sgb - e opportunità di far ritornare lavoratori in appalto dagli ammortizzatori sociali. Quali sono le motivazioni di queste decisioni che si ripercuotono negativamente sullo scalo pisano? Ricordiamo che non è nostra intenzione scatenare campanilismi fermo restando che su Firenze transitano già numerosi voli merci. Cosa hanno da dire la Regione Toscana e Toscana Aeroporti?"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Al secolo Andrea Paggiaro, aveva 44 anni. La notizia della sua scomparsa si è rapidamente diffusa nel mondo dell'animazione, profondo il cordoglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Nemi Del Bravo Ved. Ceccarini

Sabato 12 Giugno 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Lavoro

Attualità