QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 17 novembre 2019

Attualità lunedì 09 marzo 2015 ore 12:39

Aggressione al finanziere, "intervenire subito"

Fabrizio Fontani

Il presidente di Conflitorale, Fontani: "Siamo arrivati al punto di non ritorno. Chi ha responsabilità istituzionale e politica deve agire"



PISA — “Restiamo allibiti e sgomenti, ma ancor più preoccupati e indignati per quanto avvenuto due giorni fa sulla piazza centrale di Tirrenia e sulla spiaggia adiacente”. Il riferimento di Fabrizio Fontani, imprenditore, presidente di Conflitorale Confcommercio Pisa è all'aggressione subita dal finanziere ad opera di alcuni venditori abusivi: “Una vergognosa e folle aggressione subita da un agente della guardia di finanza, cui va tutta la nostra totale e incondizionata solidarietà, ad opera di tre o forse più venditori abusivi, che hanno risposto con calci e pungi al tentativo di sequestro della loro merce”.

Per Fontani l'accaduto non può passare inosservato, ma richiede una presa di posizione forte da parte delle autorità: “Siamo arrivati al punto di non ritorno. Adesso tutti coloro che hanno responsabilità istituzionale e politica, devono uscire allo scoperto e dire chiaramente, senza se e senza ma, se intendono porre la parola fine a questo incivile e indegno comportamento, la cui tolleranza diventa vera e propria complicità, se finalmente ritengono opportuno iniziare a mettere in pratica il rispetto delle leggi, come avviene in ogni altro paese del mondo”.
“Chi è deputato al rispetto della legalità - prosegue Fontani - non può e non deve indugiare neanche un minuto di più, ma deve intervenire a stroncare questi atteggiamenti e a punirne i responsabili. Ripeto, siamo al punto di non ritorno e più nessuno potrà dire che a lamentarsi sono solo i commercianti di Tirrenia, preoccupati di vendere qualche oggetto in meno. L'episodio dimostra chiaramente che non intervenire oggi significa accettare domani fatti ancora più gravi”.

“Imprenditori, residenti, turisti sono tutti in attesa di una risposta - conclude Fontani - che non vorremmo però arrivasse attraverso le notizie di un telegiornale o le pagine di un quotidiano, ma vederla realizzata sulla piazza principale di Tirrenia". 



Tag

A Firenze sale l'Arno, vicino al livello di criticità di 5,5 metri: il fiume visto dagli argini fa paura

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca