QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 8° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità mercoledì 31 maggio 2017 ore 08:15

"Allarmismi inutili, Pisa farà valere leadership"

“Battaglie nominalistiche non servono a nessuno: occorrono buonsenso e fermezza delle ragioni”, dicono Cna, Confesercenti, Coldiretti e Confcommercio



PISA — Allarmismo ingiustificato, Pisa non subirà ripercussioni dall'accorpamento delle Camere di Commercio. A pensarla così sono le 4 sigle imprenditoriali Cna, Confesercenti, Coldiretti, ConfcommercioPisa, che smorzano i toni dell'allarme lanciato dall'Unione Industriale Pisana: “La questione è molto meno drammatica e niente affatto penalizzante per Pisa di quanto si voglia far credere. A Viareggio sarebbe spostata soltanto la sede legale, conservando intatta la sede e la piena operatività della Camera di Commercio pisana. L'aspetto cruciale è che Pisa possa confermare e mantenere l'effettiva governance dell'ente, garantire la continuità dei servizi e la vicinanza alle imprese pisane”.

La questione formale, secondo Cna, Confesercenti, Coldiretti, ConfcommercioPisa, conta veramente poco: “Ben più significativo di un semplice spostamento formale di sede, la concreta possibilità di esprimere la governance delle Camere di Commercio riunificate. Questo è quello che conta in termini di potere effettivo, fermo restando che le strutture della stessa Camera di Commercio di Pisa non verrebbero affatto ridimensionate. Questa è la fotografia realistica della situazione che non deve far gridare "al lupo al lupo", ma che si tratta di gestire con buonsenso e fermezza nelle proprie ragioni”.

“Evidentemente il grido d'allarme lanciato dall'Unione Industriale Pisana” – concludono le quattro sigle imprenditoriali pisane - “mira ad altri fini e ad altri obiettivi che a noi in questo momento sfuggono. Quel che è certo è che Pisa farà la sua legittima “battaglia” nei termini di rappresentanza e potere effettivo, non disperdendo né dissipando la propria leadership in battaglie nominalistiche che fanno solo rumore, non servono a nessuno, tanto più alle imprese provinciali che vogliamo rappresentare”.



Tag

Salvini: «Il leader delle sardine non vuole confrontarsi con me? La cosa è reciproca»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità