Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:PISA16°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità martedì 02 agosto 2022 ore 08:00

​Un altro passo verso il Pisa Training Centre

Presentato lo studio di fattibilità che avvia l’iter richiesto per arrivare alla variante urbanistica. Ecco i prossimi step



PISA — Pronto lo studio di fattibilità per il Pisa Training Centre. Ieri, i tecnici di Ati Project, incaricati dal Pisa Sporting Club, hanno consegnato nelle mani del sindaco Michele Conti il plico contenente gli elaborati grafici e i dati tecnici dello studio.

Seguendo tutti i più moderni criteri di progettazione di impiantistica sportiva europea e sostenibilità ambientale, il nuovo quartier generale e centro di allenamento del Pisa sporting club è stato pensato come un grande impianto sportivo con campi da gioco e relativi servizi a disposizione della Prima Squadra e del Settore Giovanile. Una Cittadella dello Sport che andrà a posizionarsi nell’area che confina a nord con il cimitero suburbano di Pisa, a ovest con il fosso del Marmigliaio, a sud con il parcheggio scambiatore di via Pietrasantina e ad est con via San Jacopo nel quartiere di Gagno.

"Lo studio di fattibilità - si legge in una nota del Comune- rappresenta, allo stesso tempo, un punto di arrivo e un punto di partenza: questo risultato, infatti, è il frutto di un lavoro costante portato avanti nei mesi scorsi dal Pisa Sporting Club attraverso i propri tecnici che hanno sempre operato in stretta collaborazione, e con un proficuo e costante confronto, con gli uffici tecnici del Comune di Pisa. La presentazione di questo studio di fattibilità rappresenta però anche l’avvio dell’iter richiesto per arrivare alla variante urbanistica".

"Con la consegna dello studio di fattibilità  - prosegue l'ente- può adesso partire la procedura prevista per legge per arrivare all’approvazione della variante urbanistica necessaria alla realizzazione del progetto. L’iter prevede l’approvazione in Giunta dell’avvio del procedimento della variante e il contestuale procedimento di verifica di assoggettabilità a valutazione ambientale strategica (v.a.s.). Dopodiché la pratica passerà all’esame della commissione consiliare urbanistica per la discussione propedeutica all’arrivo in Consiglio Comunale, previsto per il prossimo mese di Settembre, dove è attesa per il via libera all’adozione. Dalla pubblicazione sul Burt dell’avvenuta adozione, si contano i sessanta giorni previsti per legge per la presentazione di eventuali osservazioni che dovranno essere esaminate, accolte o controdedotte. A quel punto la procedura torna in Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva, prevista per dicembre di quest’anno. La variante diventa efficace 30 giorni dopo la pubblicazione sul Burt e a quel punto l’iter amministrativo per arrivare alla realizzazione del Pisa Training Centre può dirsi concluso".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lutto per la scomparsa di Anna Di Milia Tongiorgi, Cavaliere della Repubblica Italiana e fino al 2021 presidente dell’associazione Non più Sola
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Cronaca