Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:20 METEO:PISA11°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità sabato 29 novembre 2014 ore 11:05

Antibivacco: Pisa spaccata in due

Cosa è emerso dall'incontro con la lista Riformisti per Pisa: "Mentre siamo riuniti sotto le gallerie di viale Gramsci sono già avvenute due risse"



PISA — "Con l'ordinanza antibivacco qualche risultato inizia a vedersi" hanno commentato alcuni dei cittadini di zona stazione presenti all'incontro pubblico organizzato da Riformisti per Pisa, che si è svolto ieri sera all'hotel La Pace. Ma altri fanno presente: "Mentre siamo riuniti, fuori sono già avvenute due risse". 

Quello che è emerso dall'incontro con gli esponenti del movimento Federico Eligi, Odorico Di Stefano, Rolando Vivaldi e con il sindaco Marco Filippeschi, è un'opinione pubblica spaccata in due: da un lato ci sono i sostenitori dell'ordinanza antibivacco, che addirittura chiedono la sua estensione a tutta la città, dall'altra c'è chi invece la contesta: "Tanto la delinquenza continuerà a spostarsi a seconda di come si sposteranno le forze dell'ordine".

A rispondere è il coordinatore politico del movimento Rolando Vivaldi: "Il sindaco non è un sergente e agisce con i mezzi che ha a disposizione. Non è a lui concesso di avere voce in capitolo nel momento repressivo degli atti di microcriminalità, e purtroppo, da questo punto di vista, complice la legge svuota carceri, la normativa statale non ci viene incontro".

Claudio Meoli, segretario generale provinciale del sindacato Cgil della polizia, è dello stesso parere: "Con questa normativa il 90 per cento delle persone che commettono reati di microcriminalità, quindi quegli illeciti per i quali è prevista una pena di reclusione inferiore ai tre anni, non possono essere detenute in carcere"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna, per impedire che la madre si vaccinasse, avrebbe minacciato una giovane dottoressa. Il suo racconto attraverso la Fimmg di Pisa
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità