Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:12 METEO:PISA18°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 28 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Samantha Cristoforetti è la prima comandante della Iss: «Grazie all'Italia se sono qui»

Attualità lunedì 12 aprile 2021 ore 15:17

Banca di Pescia e Cascina, "Numeri in sicurezza"

Franco Papini e Antonio Giusti

Il presidente Papini e il direttore Giusti riassumono le cifre del bilancio che a fine mese sarà sottoposto al voto dell'assemblea dei soci



CASCINA — E’ tempo di bilancio per Banca di Pescia e Cascina, con i soci chiamati a esprimersi nell'assemblea fissata per venerdì 30 Aprile. “Durante il 2020 - hanno assicurato il presidente Franco Papini e il direttore Antonio Giusti - la Banca si è distinta per aver supportato imprese e famiglie del territorio anche nella fase più acuta dell’emergenza sanitaria con l’erogazione di finanziamenti previsti dal Decreto Liquidità, la sospensione di rate di mutui e lavorando pratiche di cassa integrazione”.

Questi i numeri 2020 della Banca di Pescia e Cascina:  erogati finanziamenti previsti dall'ex Decreto Liquidità (fino a 30mila euro) per oltre 18 milioni di euro complessivi; i nuovi impieghi sul territorio verso imprese e famiglie sono stati di poco inferiori a 62 milioni di euro; la Banca è risultata anche interlocutore di riferimento per i risparmi con un incremento della raccolta complessiva di oltre 52 milioni fino a raggiungere i 792 milioni di euro. L’utile conseguito è stato pari a 547.371 euro e, infine, in sinergia con le strutture centrali del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, Banca di Pescia e Cascina ha dato seguito al programma di derisking e di cessione dei crediti deteriorati. Oggi la Banca esprime indici patrimoniali superiori alle soglie indicate dagli Organi di Vigilanza, con un Cet1 al 16,81%.

Complessivamente, dal gennaio 2020, la Banca ha erogato circa 250mila euro in elargizioni e contributi. Sono state supportate iniziative di enti o associazioni operanti nel settore sanitario e sociale. Tra queste, l’acquisto di un monitor laringoscopio e di un fibroscopio per intubazione flessibile donati all’ospedale di Pescia e l’acquisto di attrezzature e materiale utili a contenere la pandemia per le associazioni di Misericordie, Pubbliche Assistenza e Croce Rossa dei territori dove la Banca ha i propri sportelli. Il Consiglio di amministrazione ha anche deliberato importanti elargizioni destinate a sostenere associazioni che garantiscono l’acquisto di generi alimentari alle famiglie indigenti.

“Guardiamo al domani con rinnovata fiducia”, è l’auspicio di Papini e Giusti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Parla il segretario del PD Oreste Sabatino dopo il sorpasso di FdI in provincia ma con i dem leader in città dove "andiamo avanti con il confronto"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità