Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:25 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella allontana ancora la sua rielezione: «Csm presto presieduto dal nuovo capo di Stato»

Attualità giovedì 05 febbraio 2015 ore 07:30

“Bancarelle, rientro immediato in piazza Duomo”

Così Palermo e Luppichini, presidenti provinciali delle due associazioni rappresentative degli ambulanti: Fiva Confcommercio e Anva Confesercenti



PISA — “Inaccettabile calpestare i diritti di questi lavoratori. L'ostracismo compiuto ai danni degli operatori delle bancarelle deve terminare una volta per tutte”.

Alzano la voce Franco Palermo e Roberto Luppichini, presidenti provinciali delle due associazioni rappresentative degli ambulanti, rispettivamente Fiva Confcommercio e Anva Confesercenti alla notizia della richiesta di una ulteriore proroga di due mesi per il cantiere di piazza Duomo.

“La vicenda ha purtroppo assunto un aspetto drammatico, quasi kafkiano – dicono all'unisono –. E la richiesta di una ulteriore proroga di due mesi, relativamente a tutta l'area del cantiere, è del tutto ingiustificata, considerando che i lavori al muro di cinta sono terminati ormai da tempo. Sarebbe quindi molto grave da parte dell'amministrazione comunale concedere l'ennesima proroga, impedendo di fatto, senza ragione né giustificazione alcuna, il rientro in piazza almeno delle bancarelle collocate davanti al muro di cinta dell'Ospedale Santa Chiara, lì dove i lavori sono conclusi”.

Secondo i rappresentanti sindacali, la vicenda si tinge di contorni oscuri: “Incredibilmente, nell'area nuovi cantieri spuntano come funghi dall'oggi al domani. Appena il tempo di presentare istanza di diffida a sindaco e dirigente, che il giorno dopo è stato aperto un nuovo cantiere in via Cardinale Maffi presso gli ex bagni pubblici. Se è uno scherzo, sicuramente di cattivo gusto, ma continuare a giocare sulla pelle e il futuro di 100 famiglie è inaccettabile. Un ostruzionismo pretestuoso e inammissibile, che testimonia solo dell'arbitrio e dell'arroganza del potere, a dispetto di ogni stato di diritto”.

La richiesta di Fiva Confcommercio e Anva Confesercenti è perentoria: “Rientro immediato delle bancarelle in piazza Duomo, come previsto dalla pronuncia del Consiglio di Stato e dal Piano del Commercio del comune di Pisa”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati dal bollettino regionale fanno salire a 71286 le positività registrate da inizio epidemia in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità