Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:21 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 24 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, la scheda chiusa in un sacchetto: ecco come votano i parlamentari che hanno il Covid

Attualità venerdì 19 febbraio 2021 ore 15:57

A Villana la prima comunità Firewise italiana

I cittadini della frazione calcesana coinvolti in un progetto regionale ed europeo per la lotta agli incendi boschivi. A loro un compito attivo



CALCI — Il Monte Pisano e il territorio calcesano sono da sempre, purtroppo, interessati da incendi boschivi: solo negli ultimi 20 anni si è assistito a 5 incendi che hanno distrutto, ciascuno, una superficie superiore a 10 ettari e, di questi, ben 2 hanno interessato superfici boscate superiori ai 100 ettari, con l'ultimo tristemente noto che ha addirittura "mangiato" 1000 ettari di terreno. 

Da qui l'idea di coinvolgere le persone che vivono in questi luoghi, classificati ad alto rischio incendi, e che parteciperanno alla formazione realizzata dal centro addestramento antincendio della Regione Toscana, per dar vita a Villana alla prima comunità Firewire italiana. 

La scorsa settimana Francesco Drosera e Lorenzo Nencioni di Regione Toscana, Federico Campatelli di Anci Toscana, il sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti, l’assessore alla protezione civile Giovanni Sandroni e l’ufficio protezione civile del Comune hanno illustrato e spiegato dettagliatamente ai residenti di località Villana il progetto europeo che li vedrà coinvolti.

"Dai residenti è giunto un bel riscontro - hanno sottolineato dal Comune - e una ferma volontà di partecipare ed il loro ruolo è e sarà fondamentale. Infatti nelle comunità firewise, le famiglie diventano parte attiva alla lotta contro gli incendi attraverso la gestione della vegetazione nei dintorni delle abitazioni, creando e mantenendo piccole fasce variabili dai 10 ai 30 metri con l’obiettivo di ridurre il rischio vicino alle case, ma soprattutto imparando i comportamenti da tenere in caso di incendio boschivo, per minimizzare i danni e proteggere le abitazioni". 

“Per un un piccolo Comune come il nostro – questo il commento del sindaco Ghimenti e dell’assessore Sandroni - entrare a far parte di una rete internazionale ed esser precursore di un progetto innovativo e all’avanguardia è un grande orgoglio e soprattutto una vera e propria opportunità che contribuirà alla salvaguardia del nostro territorio. E non è certo la prima volta che siamo precursori visto che proprio Calci ed il Monte Pisano sono i primi comuni della Toscana e forse d’Italia ad essersi dotati di un piano di prevenzione Aib”.

Adesso il percorso per arrivare alla formale costituzione della Comunità Firewise proseguirà a pieno regime. Poi prenderanno il via i lavori sulle aree dove dovrà intervenire il Comune di Calci per gli interventi necessari alla costituzione della Firewise “Villana” che saranno finanziati tramite fondi regionali e risorse del progetto europeo Intermed per complessivi 30mila euro. 

Al termine degli interventi, con molta probabilità entro quest’anno, Villana riceverà anche la certificazione regionale ufficiale di “Comunità Firewise”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, di Viareggio, era in bici con il marito lungo l'Aurelia ed è stata ricoverata in gravi condizioni. E' caccia all'automobilista pirata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità