Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PISA20°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, nuovi allagamenti sul lago di Como

Attualità sabato 02 maggio 2020 ore 11:04

Un fondo Tari per le imprese chiuse

#RipartiCalci, delibera approvata giovedì pomeriggio dalla Giunta calcesana e relativa ad una serie di misure messe in atto per affrontare la fase 2



CALCI — Un fondo comunale destinato a finanziare la TARI per abbattere i costi delle utenze "non domestiche" (attività produttive e imprese) che sono state chiuse, misure per proseguire nell’ulteriore riduzione dei tempi di pagamento del Comune per assicurare liquidità a imprese e fornitori, ripartenza di cantieri comunali per un totale di 1.700.000 euro e mantenimento del sostegno economico alle associazioni che (se e come possibile in base ai futuri DPCM) daranno vita a campi estivi per ragazzi e bambini. 

Sono alcuni dei provvedimenti che compongono “#RipartiCalci”, la delibera approvata giovedì pomeriggio dall’Amministrazione Comunale di Calci volta a garantire ulteriori misure di attenuazione dei disagi causati dall’emergenza epidemiologica Covid-19 a favore di famiglie e attività produttive.


Misure che, unite alla manovra emergenziale messa in atto per aiutare le famiglie più bisognose della comunità, guardano alla fase di ripartenza.

Nello specifico e, in assenza di azioni governative precise, il Comune di Calci utilizzerà fondi del proprio bilancio per ridurre la TARI alle attività produttive che siano state chiuse a causa dell’emergenza Coronavirus. Inoltre per incentivare la ripartenza dopo lo stop forzato l'ente ha disposto la misura del suolo pubblico gratuito per tutto il 2020 per le attività di somministrazione quali bar e ristoranti.

Buone notizie anche sul fronte dei cantieri che, nel rispetto delle disposizioni governative di prevenzione, dovranno ripartire - per un totale di oltre 1.700.000,00 euro di opere - garantendo il pagamento di tutti gli stadi di avanzamento possibili (nonché liquidità per le imprese).

Prenderanno anche il via, nei prossimi giorni, i lavori di costruzione del chiosco presso il "Parco delle fonderie", una struttura che vedrà a breve l’emanazione del bando per la sua gestione. La Giunta ha stabilito un canone 0 (azzerato) per il 2020 e 2021 proprio per favorire la nascita di una nuova attività commerciale nonostante il periodo critico.

#RipartiCalci guarda poi anche alle attività produttive del paese che saranno interessate da una serie di misure specifiche.

Misure che si sommano alle risorse comunali aggiuntive per i buoni spesa, ai 6.000 euro del bilancio comunale per integrare i fondi regionali per ridurre il canone delle locazioni e alla destinazione periodica (ad oggi quasi 5000 euro) dei fondi "SpesaSOSpesa" alla San Vincenzo de' Paoli per incrementare i pacchi alimentar

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Parcheggi Ospedale Cisanello: dal 1 settembre il "C" a pagamento per favorire il ricambio delle auto. Accordo con i sindacati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca