QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°18° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 15 ottobre 2019

Attualità venerdì 31 luglio 2015 ore 16:30

Casa di cura, 19 posti di lavoro a rischio

​La San Rossore ha aperto la procedura di licenziamento collettivo. Alla base della decisione il mancato rinnovo della convenzione con Aoup



PISA — La casa di cura San Rossore ha aperto la procedura di licenziamento collettivo per 19 dei suoi 76 dipendenti. Lo annuncia la Cgil funzione pubblica.

Alla base della decisione ci sarebbe il mancato rinnovo della convenzione tra Aoup e la Casa di Cura San Rossore per le attività chirurgiche e di ricovero.

"Siamo molto preoccupati per la sorte dei lavoratori dichiarati in esubero dalla Casa di Cura San Rossore -dicono dalla Cgil- e amareggiati di come i soggetti che hanno contribuito a questa decisione l'abbiano presa senza considerare le ricadute sociali Le norme da anni prevedono che le aziende pubbliche facciano rientrare questo tipo di attività all'interno delle mura aziendali e le convenzioni con soggetti privati, sono possibili solo in mancanza di spazi dedicati all'interno dell'azienda pubblica.  In questo quadro normativo, le convenzioni con i soggetti privati andranno a diminuire e quello che sta accadendo a San Rossore è già avvenuto l'anno scorso a Villa Donatello, famosa Casa di Cura di Firenze. La Fp Cgil condivide il principio che le attività libero professionali dei dipendenti pubblici siano eseguite nelle strutture di proprietà pubblica, ma in questo circostanza, siamo di fronte ad una decisione affrettata e incomprensibile".

Lunedì 3 Agosto un tavolo con la Casa di Cura. "Cercheremo -si legge in una nota del sindacato- di ridimensionare le conseguenze di questa scelta, ma chiederemo anche un confronto con le istituzioni per far comprendere che questa presa di pozione ha un impatto importante sul piano sociale che nessuno ha preso in considerazione".



Tag

Siria, Conte: «Italia capofila sullo stop alle armi», poi perde la pazienza con il cronista: «Mi faccia rispondere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Sport

Lavoro