comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 26 novembre 2020
corriere tv
Morto Maradona, quando si raccontò a Kusturica: «La droga? Immaginati che giocatore sarei stato senza cocaina»

Attualità giovedì 03 settembre 2020 ore 15:59

Arnaccio, si riapre il ponte sulla via Emilia

Venerdì 4 settembre prevista la riapertura al traffico veicolare del Ponte di Fossa Chiara, si avviano al termine i lavori di manutenzione



CASCINA — In dirittura di arrivo i lavori di manutenzione straordinaria al Ponte della Fossa Chiara sulla 206, in località Arnaccio, a cura della Provincia di Pisa: la riapertura al traffico veicolare è prevista per il tardo pomeriggio di venerdì 4 settembre.

“Come promesso sin dall'inizio dell'avvio delle lavorazioni, durante la riunione che si è svolta nel mese di luglio nella sala consiliare della Provincia alla presenza di tutti i soggetti interessati da questa opera di manutenzione, riusciamo a riaprire al traffico prima dell'avvio del nuovo anno scolastico, a beneficio della sostenibilità di tutta la circolazione viaria", afferma il presidente Massimiliano Angori.

"Ricordo che l'intervento al Ponte sulla Fossa Chiara è una manutenzione straordinaria finalizzata a garantire una sempre maggiore sicurezza dell'infrastruttura; questo rientra in una più vasta operazione di lavorazioni che il nostro Ente porterà a compimento sulla strada 206, che includono altri interventi di manutenzione straordinaria, e che saranno eseguiti successivamente, con viabilità a senso unico alternato: uno sul Ponte del Faldo (km 37+320), al confine con Collesalvetti, e un altro sul Ponte sul fosso Solaiola (km 38+180). Il totale di spesa per tutte e tre le opere di manutenzione straordinaria ammonta a circa 800mila euro”. 

“La sinergia realizzata con tutti i soggetti interessati alle lavorazioni, comprese le associazioni di categoria, ci ha fatto propendere per un'attenta pianificazione dell'opera di manutenzione di questa infrastruttura , raggiungendo un accordo con la ditta che si è concentrata sugli interventi a questo ponte ed ha eseguito gli interventi con 2 squadre che si sono alternate dalla mattina alla sera, al fine di ridurre il più possibile il periodo di chiusura totale dell’infrastruttura. Questo ha fatto sì che il cronoprogramma iniziale, che prevedeva 75 giorni di chiusura totale, sia stato ridotto, grazie a questa organizzazione, a 50 giorni di chiusura totale. Con la riapertura al traffico di domani 4 settembre siamo in realtà anche in anticipo rispetto alle già ottime previsioni di ridurre di 25 giornate il periodo di chiusura; questo vuol dire essere un'istituzione al servizio dei cittadini, pianificando gli interventi e allo stesso tempo garantendo la sicurezza della viabilità attraverso opere di manutenzioni importanti come quella effettuata sul Fossa Chiara", aggiunge il Consigliere con delega alla Viabilità e Infrastrutture Sergio Di Maio, “Saranno a stretto giro avviate le lavorazioni sulle infrastrutture del Ponte del Faldo (km 34+320), e poi sul Ponte sul Fosso Solaiola (km 38+180): su entrambe queste ultime infrastrutture si procederà a senso unico alternato. Daremo adeguata informazione a tempo debito anche dello svolgimento di queste lavorazioni”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità