Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:40 METEO:PISA20°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»

Attualità sabato 25 dicembre 2021 ore 08:00

Prende vita il Distretto rurale pisano-livornese

Foto di gruppo durante la prima seduta del Distretto rurale

Il Comune capofila è Collesalvetti, ma tra i protagonisti c'è anche l'amministrazione cascinese. L'obiettivo è valorizzare promuovere lo sviluppo



CASCINA — Cinque Comuni, la Camera di Commercio di Pisa, Coldiretti di Pisa e Livorno, Confagricoltura di Pisa e Livorno, Cia e Cna Pisa. Tutti insieme per dar vita al Distretto rurale pisano-livornese, un progetto di promozione e valorizzazione del territorio e della produzione agricola a cui partecipa anche Cascina, insieme a Castellina Marittima, Fauglia, Orciano Pisano, Santa Luce e Collesalvetti come capofila.

L’associazione, attraverso un lavoro di concertazione ed elaborazione del Progetto economico territoriale, sarà il soggetto deputato a richiedere alla Regione Toscana il riconoscimento ufficiale del Distretto. Tra i suoi molteplici scopi, si propone di promuovere lo sviluppo del territorio rurale e l’integrazione tra politiche economiche e politiche del territorio secondo criteri e obiettivi di sostenibilità e di salvaguardare e valorizzare il paesaggio e le aree protette, oltre a promuovere il consumo dei prodotti territoriali.

"La storia del nostro Comune è strettamente collegata all'agricoltura. La presenza delle tre stazioni ferroviarie ci racconta infatti i decenni di esportazione delle colture di Cascina - ha commentato il sindaco Michelangelo Betti - oggi il settore resta importante per l'economia del territorio e rappresenta anche una forma di tutela ambientale. La costituzione del Distretto rurale può favorire l'attenzione per la qualità del lavoro, delle produzioni e del territorio”.

Il sindaco Betti firma il documento di nascita del Distretto rurale


“Anche per noi - ha spiegato Giamila Carli, sindaca di Santa Luce - è una grande sfida, ognuno è chiamato a fare la propria parte”. Ed è proprio sul concetto di unione che si è concentrato Alberto Lenzi, primo cittadino di Fauglia: “Fare gruppo è fondamentale, dobbiamo accelerare i tempi per poter accedere ai bandi”. Non solo uno strumento da cui poter partire per dare slancio alle attività, ma anche un sostegno ai progetti esistenti: “Avere alle spalle il distretto – ha sottolineato Giuliana Menci, sindaco di Orciano Pisano – sarà importante per sviluppare il progetto già avviato con gli agricoltori del nostro comune”. Quindi Adelio Antolini, primo cittadino di Collesalvetti, si è detto “orgoglioso che la sede del Distretto sia proprio il nostro Comune. Abbiamo lavorato da inizio mandato sicuri di portare buoni risultati per i nostri territori”.

Durante l’assemblea di costituzione, è stato eletto il consiglio direttivo dell’associazione per i primi cinque anni: Lara Del Ghianda, Emanuela Rombi, Giamila Carli (vicepresidente), Sabrina Perondi, Carlo Galletti, Andrea Crespolini (segretario-tesoriere), Enrico Grechi, Francesco Bertanzon (presidente), Stefano Berti, Claudio Volpi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il gruppo de La Città delle Persone rivendica il progetto per il nuovo passaggio: "Ipotesi migliore di una ciclabile tortuosa e costosa"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità