Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PISA13°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Politica martedì 24 agosto 2021 ore 14:30

Questione sicurezza, battibecco Betti-Ceccardi

Michelangelo Betti, Susanna Ceccardi

L'ex sindaca della Lega: "Hanno ricominciato a organizzare marce e manifestazioni per la legalità". Betti: "Ceccardi e la sicurezza percepita"



CASCINA — Susanna Ceccardi, ex sindaca e ora europarlamentare della Lega, torna a criticare l'attuale amministrazione comunale di centrosinstra. Lo fa prendendo spunto da un fatto di cronaca, un cittadino che sarebbe stato minacciato con una pistola e derubato.

"Una cosa del genere con l'amministrazione da me guidata non era mai successa! - ha scritto Ceccardi - Il Pd ha perso tanto fiato e tempo a criticare i nostri progetti di sicurezza, dall'operazione strade sicure condivisa con la prefettura, al progetto sentinelle di notte che serviva a sorvegliare le nostre strade durante l'orario notturno. Adesso insieme al Pd son tornati i parcheggiatori abusivi e l'insicurezza nelle strade"

"D'altronde lo avevano annunciato - ha aggiunto l'eurodeputata della Lega -. Ogni volta che esco di casa e vedo il degrado, l'incuria e il disinteresse di questa amministrazione, da cittadina e da ex amministratore mi domando come possano guardarsi allo specchio la mattina e non arrossire di fronte a tutte le bugie che hanno raccontato ai cittadini. Hanno ricominciato a organizzare marce e manifestazioni per la legalità. Signori miei,la legalità si fa rispettare coi fatti e l'impegno, non con le bandiere.

La replica del sindaco Michelangelo Betti non si è fatta attendere. "Ceccardi e la sicurezza percepita - queste le parole del primo cittadino -. La sicurezza di Cascina pare tornare in cima ai pensieri di Susanna Ceccardi, che, dalla lontana Bruxelles, trova il tempo di dedicare un post al Comune che ha abbandonato anzitempo. I tanti impegni di questi anni le fanno dimenticare quale fosse il quadro sulla sicurezza a Cascina nei suoi anni di amministrazione. E la lontananza non le fa notare neppure cosa succede nella nostra zona, in termini di sicurezza, in Comuni guidati dalla Lega. Ci tengo a citare un solo elemento chiave sul bilancio del mandato Ceccardi: a Ottobre 2020, quando la nuova amministrazione si è insediata, la Polizia municipale non aveva nemmeno il comandante".

"Forse la frenesia di questi cinque anni le ha fatto perdere la percezione di quanto discontinuo (e breve) è stato il suo lavoro nel nostro Comune - ha ricordato Betti -. Dopo l’elezione a sindaca del 2016 ritenne di dividersi, già nel 2018, tra Cascina e Roma per un incarico in uno staff ministeriale. Nel 2019 è passata al Parlamento europeo, lasciando la carica di prima cittadina e mantenendo però l’incarico di assessora alla sicurezza (con presenze in giunta molto rarefatte). Nel 2020 una nuova candidatura, quella volta per la presidenza della Regione Toscana (con minor fortuna)".

"È comprensibile come tutta questa attività di promozione di una linea politica, con pochi spazi lasciati alla riflessione sulla società e allo studio del territorio, possono, in effetti, averla portata ad avere ricordi non del tutto precisi su quelle che sono state le condizioni della sicurezza a Cascina durante il suo mandato e quella che è la situazione della sicurezza in Comuni a guida leghista" ha concluso l'attuale sindaco.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Previsto un momento pubblico di raccoglimento e ricordo, per salutare la dottoressa e assessora comunale scomparsa a 49 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca