Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:15 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 17 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Djokovic è tornato in Serbia: le prime immagini dall'aeroporto di Belgrado

Cronaca sabato 03 febbraio 2018 ore 15:16

Tinaia, il Tar dà ragione al centro di accoglienza

La sindaca di Cascina Susanna Ceccardi alla Tinaia di Santo Stefano a Macerata

Accolto il ricorso dei gestori della struttura contro l'ordinanza, emessa dalla sindaca Ceccardi, contro gli abusi edilizi ed il sovraffollamento



CASCINA — L'ordinanza con cui il Comune di Cascina aveva imposto al centro di accoglienza per migranti lungo l'Arnaccio di rimuovere gli abusi edilizi e risolvere il sovraffollamento della struttura non ha ragione di essere. Almeno così ha stabilito il tribunale amministrativo regionale, accogliendo il ricorso presentato dai gestori della Tinaia.

Ma la sindaca Susanna Ceccardi non si dà per vinta e annuncia ricorso. "Ricordate il caso del Centro di Accoglienza per profughi La Tinaia? - ha scritto la prima cittadina stamane su Facebook -. Il Comune aveva emesso ordinanza di rimozione degli abusi edilizi e denunciato il sovraffollamento. Là proprietà aveva fatto ricorso. Ebbene, il Tar ha dato ragione alla proprietà perché 'L'utilizzazione degli immobili individuati dalle prefetture come strutture di accoglienza, in quanto provvisoria ed eccezionale, non presuppone che si tratti di fabbricati già idonei allo scopo, né vale ad imprimere agli stessi in definitiva una particolare destinazione d'uso' ".

"Questo significa che se ti occupi di migranti - ha commentato Ceccardi -, puoi usare qualsiasi tipo di abitazione e farne l'uso che vuoi, se ti chiami nonna Peppina, hai novanta anni e sei terremotata, ti sfrattano dalla casetta di legno perché hai commesso abuso edilizio. È una giustizia strana questa qui in Italia. Una giustizia per cui conviene essere un falso rifugiato, o un imprenditore che ci guadagna sopra, per poter fare sostanzialmente quello che si vuole.
ricorreremo in appello. #iononmollo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un C130-J dell'aeronautica militare partito da Pisa ha trasferito il bambino dalla Sardegna a Firenze in un trasporto sanitario urgente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità