QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 11°11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 21 novembre 2019

Attualità venerdì 23 dicembre 2016 ore 13:05

In India per combattere le malattie degenerative

Ricercatori dell'ospedale di Cecina insieme a Bhalobasa e all’Istituto di Fisiologia Clinica del Cnr aandranno a Bolpur per fare ricerca



CECINA — Si chiama Progetto India e ha come obiettivo la promozione di un sano stile di vita. Alessandro Pingitore dell' Ifc e Claudio Marabotti dell'ospedale di Cecina, con la collaborazione tecnica di Mirko Passera dell'Ifc, dal 21 al 27 di gennaio saranno a Bolpur, nel distretto di Birbhum, con l'obiettivo di raccogliere e archiviare informazioni su marcatori bioumorali, antropometrici, metabolici, nutrizionali, ormonali, infiammatori e di stress ossidativo in 150 bambini.

Il progetto, che coinvolge l'associazione Bhalobasa e l’Istituto di fisiologia clinica del Cnr di Pisa in collaborazione con l’iniversità di Kolkata, Ospedale di Cecina, Acli toscane, Csi pisano, Diocesi di Asansol e Ruby General Hospital di Kolkata, ha il fine ultimo quello di prevenire l'insorgenza, nei bambini, di malattie degenerative croniche,  incluse quelle cardiovascolari che  rappresenta la principale causa di morte, pari a oltre 15 milioni, in tutto il mondo ogni anno nei paesi occidentali. In India, la mortalità per le malattie degenerative croniche è in aumento. 

Il progetto è nato per migliorare la qualità della vita con l’introduzione di un corretto stile di vita di bambini e bambine (circa 400, inizialmente) di due ostelli della città di Bolpur, nel distretto di Birbhum, attraverso il cambiamento della dieta e con l’introduzione di attività sportivo-ricreative mirate. L’obiettivo generale è quello di contrastare il peso delle malattie croniche, in quella fascia di popolazione indiana costretta a vivere nella povertà e nel degrado sociale. Il progetto, dopo la prima raccolta di dati, ha lo scopo di fornire alle strutture coinvolte, scuole e ostelli, un contributo propositivo e modulabile sulla base delle esigenze e della realtà in cui si trovano, per la pratica responsabile di corretti stili di vita. Contestualmente saranno proposte campagne di informazione che mireranno a modificare i comportamenti che favoriscono l’insorgere di malattie degenerative di grave impatto epidemiologico.

Il progetto India può essere sostenuto con donazioni che possono essere effettuate online tramite il sito: www.bhalobasa.it/come-donare-progetti o tramite bonifico bancario utilizzando il seguente Iban: IT 65 Z 01030 25200 000000063118 e inserendo come causale il numero 488 (per il progetto “miglioramento della situazione alimentare e sanitaria in due collegi di Bolpur) o il numero 489 (per il progetto “acquisto di due purificatori di acqua artesiana per due collegi di Bolpur”).



Tag

Ex Ilva, Conte: «All'incontro con il signor Mittal porterò la determinazione di un paese del G7»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Politica