Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:10 METEO:PISA14°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità venerdì 22 dicembre 2023 ore 09:30

Corridoi universitari, Pisa accoglie Zahra

Il rettore Zucchi e Zahra

La studentessa iraniana frequenterà un corso magistrale: è la prima a usufruire del progetto condiviso con la Comunità di Sant'Egidio e Pisa OdV



PISA — Il progetto "Corridoi universitari pisani", realizzato dall'Ateneo, ha portato a Pisa la studentessa iraniana Zahra, che grazie allo sforzo dell'Università potrà frequentare il corso di laurea magistrale in Artificial Intelligence and Data Engineering.

La nuova matricola dell’Ateneo pisano è stata accolta nell’aula magna del Palazzo della Sapienza dal rettore Riccardo Zucchi e dal prorettore per la cooperazione e le relazioni internazionali, Giovanni Federico Gronchi, insieme al professor Marco Avvenuti, responsabile scientifico del progetto e presidente del corso di laurea, Lorenza Litrico, responsabile della Comunità di Sant'Egidio di Pisa, e Leonora Rossi, in rappresentanza del Gruppo dei sostenitori. 

"Sono onorato di accogliere Zahra, prima studentessa che abbiamo coinvolta nel progetto - ha spiegato il rettore Riccardo Zucchi - è significativo che la prima arrivata con questo progetto provenga dall’Iran, Paese culla della civiltà, con una grande tradizione di cultura e conoscenza a cui il mondo occidentale deve molto. Diventa dunque un fatto simbolico che oggi tocchi a noi aiutare queste persone ad accrescere la loro formazione, soprattutto pensando che l'Università ha il compito storico di raccogliere il meglio di quello che abbiamo elaborato nella nostra civiltà".

Il progetto ha l’obiettivo di creare opportunità di formazione per studenti e studentesse provenienti da Paesi in guerra o di conflitto civile, o in cui si verificano gravi violazioni dei diritti umani. Grazie all’accordo firmato la scorsa estate tra Università Comunità di Sant’Egidio Livorno e Pisa OdV, questi potranno usufruire di una borsa di studio e frequentare i corsi di laurea magistrale in lingua inglese.

"Sono molto grata per l’opportunità che mi è stata data con questa borsa di studio e mi sento molto fortunata a essere qua - ha commentato Zahra, che ha già una laurea triennale in Computer Science conseguita a Teheran - sono arrivata tre settimane fa e ho ricevuto una straordinaria accoglienza da parte di tutti, professori, staff dell'Ufficio internazionale e Comunità Sant'Egidio". 

"Quello con la Comunità Sant’Egidio è un accordo che nasce dal basso- ha detto il professor Avvenuti - abbiamo unito il loro impegno e capacità nel finanziare e nell’organizzare l’ingresso in Italia di persone in difficoltà tramite i corridoi umanitari, con la nostra proposta di accogliere studenti da paesi terzi e dare loro la possibilità di frequentare corsi nella nostra Università. Ogni anno le nostre lauree magistrali in lingua inglese attirano l’interesse di studenti provenienti da tutto il mondo: solo per Computer Engineering e in Artificial Intelligence and Data Engineering quest’anno abbiamo avuto più di 2.800 domande da 40 Paesi diversi".

Non solo studenti, perché grazie alla Comunità di Sant'Egidio, a Pisa sono state accolte in passato anche cinque famiglie siriane. "Grazie anche al supporto di un gruppo spontaneo di persone che, generosamente, ci hanno aiutato a mettere in piedi un'intensa attività di fundraising per sostenere le spese dell’accoglienza e poi soprattutto sono state disponibili ad accompagnarne il percorso di integrazione - ha concluso Litrico - quella esperienza ci ha consentito di costituire una rete di persone che ha poi pensato di avviare insieme un’altra iniziativa per il sostegno dello studio universitario".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Pisamo ha provveduto alle operazioni di smantellamento e ripristino dello slargo di piazza Solferino: il manufatto era abbandonato da anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità