Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:PISA13°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Festa Leclerc: tutti in acqua dopo il trionfo, tuffo anche per il team principal

Attualità mercoledì 13 dicembre 2023 ore 07:30

Una start-up pisana tra le migliori al mondo

Da sinistra: Alessio Cavicchi, Vladimir Nemich, Sabrina Tomasi, Loredana Guarino e Silvia Marchini

La AgreenCrop, incubata nel Polo di Navacchio e spin-off dell'Università di Pisa, si è aggiudicata il primo premio con il suo macchinario intelligente



MONACO DI BAVIERA (GERMANIA) — Una start-up dell’ecosistema pisano, che ha partecipato al Contamination Lab e attualmente incubata nel Polo tecnologico di Navacchio, ha vinto il primo premio dello Strasched Award, un contest per start-up con premi in denaro per progredire nello sviluppo.

Si tratta di AgreenCrop, selezionata tra oltre 60 candidature provenienti da tutta Europa. La premiazione si è tenuta a Monaco di Baviera all’Università di Scienze applicate durante il Moonshot Summit di Start for Future, il programma sviluppato da oltre 20 università europee, con i loro incubatori, acceleratori e numerosi partner aziendali e a cui partecipa anche l’Università di Pisa.

La start-up, rappresentata Vladimir Nemich, è stata premiata per il progetto "Pleenio": depositario di 3 brevetti, si tratta di un macchinario elettrico portatile ed ergonomico per la raccolta delle olive e di altri frutti, caratterizzato da un peso ridotto a fronte di una produttività e di una sicurezza più elevate di quelle proposte sul mercato.

Il macchinario è integrabile anche con soluzioni Internet of Things per raccolta dati e tracciabilità, testate anche grazie al supporto scientifico del gruppo di ricerca del professor Michele Raffaelli del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agroambientali.

La delegazione pisana era formata dal professor Alessio Cavicchi, docente ordinario di Economia agraria e delegato del rettore per la promozione della cultura dell’imprenditorialità e dell’innovazione in Ateneo, da Sabrina Tomasi, assegnista di ricerca del Dipartimento di Agraria, impegnata in prima linea sulle attività di progetto, da Loredana Guarino, staff dell'Ufficio per il Trasferimento tecnologico e direttamente coinvolta nel progetto attraverso le attività del Contamination Lab, e da Silvia Marchini, responsabile dell’incubatore del Polo Tecnologico di Navacchio.

Infine, grazie all’HEI Initiativedell’Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia, il programma Start for Future è stato rifinanziato fino a Luglio 2024: di quest’ultimo, l’Università di Pisa è partner con il coinvolgimento diretto del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, del Dipartimento di Informatica e dell’Ufficio per il Trasferimento tecnologico con un ruolo fondamentale del Contamination Lab.

L'obiettivo è quello di produrre un forte impatto sociale ed economico contribuendo alla risoluzione di sfide sociali complesse e proponendo nuovi modelli di business sostenibile.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I Nas riscontrano pessime condizioni igienico sanitarie in un ristorante: è scattata immediatamente la chiusura del locale da parte dell'Ausl
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Attualità