comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:PISA10°13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 22 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump se ne va, il mondo può tirare un sospiro di sollievo

Cronaca martedì 03 novembre 2020 ore 18:10

Covid, oltre 150 ricoverati negli ospedali pisani

Continuano ad essere alti i numeri del contagio. Oltre 150 ricoverati tra Cisanello e Santa Chiara, altri 330 negli ospedali dell'area vasta



PISA — Sono oltre 150 ad oggi i ricoverati nei reparti Covid degli ospedali pisani di Cisanello e Santa Chiara. Un numero in aumento rispetto alle scorse settimane. Erano 37 poco prima di metà ottobre,  settanta il 19 ottobre,  111 il 29 ottobre.

Il numero dell'Aoup ( che ha messo in piedi la fase 2 del piano pandemico, col reperimento di nuovi posti letto ) si somma a quello degli altri ospedali della zona.

Ad oggi i ricoveri per “Covid-19” negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest ( Livorno, Lucca, Apuane, Versilia, Pontedera ) sono in totale 331, di cui 49 in Terapia intensiva ed il direttore generale Maria Letizia Casani, facendo il punto della situazione, ha fatto sapere che l’emergenza Coronavirus in Toscana è al livello 3 di allerta (intorno ai 1300 ricoveri) con la Regione che ha chiesto alle Asl di iniziare ad utilizzare in questa fase anche i piccoli ospedali, per alleggerire la pressione sui presidi più grandi.

Oggi in provincia di Pisa ci sono stati 264 casi. Per dare un'idea dell'incremento dei contagi nelle ultime settimane, ci sono i dati delle persone positive sul territorio della Usl Toscana nord ovest ( province di Pisa, Lucca, Livorno, Massa Carrara ) che, a ieri, erano 9.813 contro le 6.272 del 26 ottobre (+3.541) e contro le 1.409 del 2 ottobre (in un mese c’è stato quindi un aumento di 8.404 positivi).

Dal monitoraggio giornaliero, su tutto il territorio dell’Azienda USL Toscana nord ovest, ad oggi sono 13.693 (+469 rispetto a ieri) le persone isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

Intanto, tornando all'ospedale pisano, in questi giorni l’Aoup sta allestendo all’ospedale di Cisanello, al Dea-Dipartimento di emergenza-urgenza, nuove postazioni fra l’ex sala d’attesa e la camera calda, per accogliere il flusso dei pazienti sospetti Covid-19 o positivi al Covid-19 diretti al Pronto soccorso che arrivano in ambulanza e sono in attesa di tampone o di ricovero. Questa soluzione consentirà di fluidificare le procedure di accettazione di questi pazienti – più lente per le misure di sicurezza sulla separazione dei percorsi sanitari e per i tempi tecnici di refertazione dei tamponi - e permetterà un migliore turn-over dei mezzi sanitari.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Politica

Attualità