Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:10 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 28 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte mangia un gelato dopo il vertice con Letta e Salvini: «Problema risolto? Speriamo che la notte porti consiglio»

Attualità martedì 04 novembre 2014 ore 16:55

Fecondazione eterologa, un dialogo al Sant'Anna

Venerdì 7, iniziativa promossa dall’Associazione degli Allievi della Scuola. Con il governatore Rossi, docenti e consulenti del ministero della Salute



PISA — Un confronto, anzi un dialogo sulla fecondazione eterologa, tema che mette in relazione il piano delle scelte politiche con quello della garanzia dei diritti e che fa incrociare l’ambito scientifico con quello bioetico.

E propria alla fecondazione eterologa è dedicato il “dialogo” promosso dall’Associazione degli Allievi della Scuola Superiore Sant’Anna per venerdì 7 novembre, alle ore 15, nell’aula magna storica. Nutrito il parterre. Con Enrico Rossi, presidente della Regione e primo governatore ad avere inserito il trattamento tra le prestazioni effettuabili negli ospedali pubblici; Assuntina Morresi, consulente del ministro della Salute per le questioni bioetiche; Erica Palmerini, docente di diritto privato alla Scuola Superiore Sant’Anna e di biodiritto privato all’Università di Pisa.

L’incontro è dedicato a un tema di stretta attualità, a 10 anni dalla legge 40/2004 sulla “procreazione medicalmente assistita tramite la fecondazione artificiale omologa” e soprattutto dopo la sentenza la sentenza della Corte Costituzionale che, nel 2014, ha comportato la nullità delle disposizioni della legge che vietavano il ricorso alla fecondazione eterologa in caso di infertilità assoluta.

Anche da qui sono scaturite le diverse posizioni, che troveranno sintesi nel confronto ospitato alla Scuola Superiore Sant’Anna. Il ministero della Salute, infatti, intende colmare il vuoto normativo con un provvedimento.

Le Regioni, la Toscana per prima, ritengono invece che non ce ne sia bisogno, tanto da aver inserito la fecondazione eterologa fra le prestazioni erogabili nelle strutture pubbliche. La partecipazione è libera e aperta a tutti coloro che sono interessati all’argomento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La comunità di Santa Luce piange la scomparsa di una figura di riferimento per il territorio. Aveva 91 anni il dottor Giancarlo Chiellini
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Sergio Carli

Giovedì 27 Gennaio 2022
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Sport