QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°25° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 21 luglio 2019

Attualità martedì 10 febbraio 2015 ore 09:29

Giornata mondiale contro il cancro infantile

Oggi il lancio di palloncini in contemporanea in tutta Italia. A Pisa alle 10,30 all’Istituto Toniolo in via Niosi e all’Ospedale



PISA — Oggi il lancio di palloncini in contemporanea in tutta Italia. A Pisa alle 10,30 all’Istituto Toniolo in via Niosi e all’Ospedale. 

In numerose città italiane si svolgerà un’attività simbolica con il coinvolgimento delle associazione territoriali Fiagop: un lancio di palloncini contemporaneo per tutti, da ospedali, scuole, piazze in Italia volto a simboleggiare l’unione e il lancio della speranza verso l’alto. 

L’Associazione Aagbalt Onlus federata a Fiagop, partecipa alla 13 esima Giornata Mondiale contro il cancro infantile con il lancio dei palloncini alle ore 10,30  dall'Istituto Comprensivo Toniolo in via Niosi, a cui prenderanno parte bambini, genitori, volontari. Alla stessa ora il lancio di palloncini verrà fatto anche in ospedale.

-Fiagop Onlus è la Federazione Nazionale delle Associazioni di Genitori di bambini e adolescenti che hanno contratto tumori o leucemie e riunisce la maggior parte delle organizzazioni presenti su tutto il territorio italiano. La campagna di Fiagop è rivolta al pubblico, ai giovani, alle famiglie, ai medici, alle istituzioni, ed è finalizzata a far conoscere i nodi cruciali per il miglioramento della cura e delle possibilità di guarigione di adolescenti e giovani adulti che si ammalano di patologie oncologiche.

Per adolescenti e giovani adulti affetti da tumore esiste infatti un problema di accesso alle cure di eccellenza e di arruolamento nei protocolli clinici ottimali, in particolare se paragonato all'ottimizzazione dei percorsi di cura in atto con successo nel mondo dell'oncologia pediatrica per il paziente di età inferiore ai 15 anni. Adolescenti e giovani adulti corrono spesso il rischio di trovarsi in una "terra di nessuno" tra il mondo dell'oncologia pediatrica - dove in genere esistono limiti di età che impediscono l’accesso ai centri per pazienti maggiori di 18, 16 o anche 14 anni - e il mondo dell'oncologia medica dell'adulto - dove non è diffusa in genere una specifica esperienza per curare patologie rare e particolari come quelli che insorgono in questa fascia di età.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca