Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:42 METEO:PISA23°30°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 27 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La grandine manda in tilt l'autostrada A1: auto devastate, parabrezza sfondati e code infinite

Attualità lunedì 13 aprile 2015 ore 16:53

I Rom al Comune: "Chiediamo un tetto sulla testa"

Si erano stabiliti in dei terreni agricoli regolarmente acquistati, ma per la legge si tratta di insediamento abusivo. "Non troviamo una casa"



PISA — "Chiediamo di poter vivere in pace, di avere un posto dove dormire e di mandare i nostri figli a scuola". E' l'appello lanciato stamani dai capofamiglia di alcuni nuclei rom che recentemente hanno ricevuto un ordine di sgombero dai terreni a destinazione agricola regolarmente acquistati (la legge urbanistica urbanistica vieta l'insediamento abitativo sui terreni a destinazione agricola).

"Abbiamo cercato una casa in affitto - dicono- e per un certo periodo siamo stati anche aiutati dal Comune con il progetto Città Sottili, ma per una famiglia rom è impossibile trovare casa perchè i propietari non vogliono affittare agli zingari" 

Impossibilitati a trovare un alloggio, spiega l'associazione Africa Insieme "i rom si sono decisi ad acquistare un terreno".

Ma gli uffici del Comune hanno avviato una procedura per la confisca dei terreni e lo sgombero. "Se questa è la legge è giusto applicarla -commentano- ma noi chiediamo al Comune un'alternativa e un posto dove dormire". 

"Ci sono esperienze importanti a Trento, Bologna o Modena -conclude Africa Insieme- dove i Comuni hanno allestito direttamente le micro-aree e le hanno assegnate ai rom in cambio di un affitto. Sono progetti che costano poco e risolvono il problema"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ragazzo ha 23 anni e non ha dato più notizie alla famiglia da sabato scorso. E' originario di Marsala, in Sicilia ed è in Toscana dal 2017
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca