Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:10 METEO:PISA20°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Jacobs: «Sono solo nato in Texas, l'Italia è la mia Nazione». Tamberi: «Sono l'uomo più felice al mondo»

Cronaca venerdì 14 marzo 2014 ore 14:21

Infrastrutture, alla Toscana serve più gas

Il Governatore Rossi ha incontrato il viceministro Nencini. Ecco i progetti che potrebbero partire presto



FIRENZE — Intesa e collaborazione tra Regione e Ministero per far partire i cantieri delle infrastrutture in Toscana. Per questo il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha incontrato il viceministro Riccardo Nencini.

"Ho proposto al viceministro di concentrare l'impegno di Regione e governo sull'ammodernamento e completamento di alcune opere che potrebbero partire entro l'anno – ha detto al termine il presidente Rossi - . Per alcune si tratta di garantire un veloce scorrimento dell'iter al Cipe (per esempio la tangenziale di Lucca e il collegamento ferroviario tra porto e interporto di Livorno), per altre come l'autostrada tirrenica si tratta di sollecitare la Sat a presentare il progetto tra Fonteblanda e Ansedonia, in coerenza con le indicazioni della Regione e poi procedere alla approvazione al Cipe".

"Si tratta poi di dare inizio alle procedure di parternariato pubblico e privato per la realizzazione della Grosseto-Fano, collegando così le due autostrade del mare, quella tirrenica da Barcellona a Livorno, e quella adriatica da Ancona ai Balcani. L'altra priorità è quella del raddoppio della linea ferroviaria Pistoia-Lucca (utilizzata ogni giorno da 40mila pendolari con tempi di percorrenza non competitivi e anacronistici, su cui entro l'anno partiranno i lavori per il superamento di 11 passaggi a livello con un investimento della Regione di 35 milioni) e poi l'altro raddoppio della tratta tra Granaiolo-Empoli. Nencini conosce molto bene i problemi della Toscana, contiamo molto sul suo sostegno per dare il via a queste opere che aspettano da troppo tempo".

Dal canto suo il viceministro Nencini ha promesso "un'attenzione particolare alla Toscana e all'ammodernamento delle sue infrastrutture e trasporti. Penso – ha detto - sia alle due grandi opere stradali, l'autostrada tirrenica e la Grosseto-Fano, che a interventi che possono essere considerati minori, ma che sono utilissimi e decisamente importanti per i cittadini, tra cui le linee ferroviarie minori".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore. Oltre il 75 per cento dei nuovi contagi si è verificato tra bambini, ragazzi e giovani sotto i 35 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS