Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:PISA10°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Cronaca venerdì 14 marzo 2014 ore 14:21

Infrastrutture, alla Toscana serve più gas

Il Governatore Rossi ha incontrato il viceministro Nencini. Ecco i progetti che potrebbero partire presto



FIRENZE — Intesa e collaborazione tra Regione e Ministero per far partire i cantieri delle infrastrutture in Toscana. Per questo il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha incontrato il viceministro Riccardo Nencini.

"Ho proposto al viceministro di concentrare l'impegno di Regione e governo sull'ammodernamento e completamento di alcune opere che potrebbero partire entro l'anno – ha detto al termine il presidente Rossi - . Per alcune si tratta di garantire un veloce scorrimento dell'iter al Cipe (per esempio la tangenziale di Lucca e il collegamento ferroviario tra porto e interporto di Livorno), per altre come l'autostrada tirrenica si tratta di sollecitare la Sat a presentare il progetto tra Fonteblanda e Ansedonia, in coerenza con le indicazioni della Regione e poi procedere alla approvazione al Cipe".

"Si tratta poi di dare inizio alle procedure di parternariato pubblico e privato per la realizzazione della Grosseto-Fano, collegando così le due autostrade del mare, quella tirrenica da Barcellona a Livorno, e quella adriatica da Ancona ai Balcani. L'altra priorità è quella del raddoppio della linea ferroviaria Pistoia-Lucca (utilizzata ogni giorno da 40mila pendolari con tempi di percorrenza non competitivi e anacronistici, su cui entro l'anno partiranno i lavori per il superamento di 11 passaggi a livello con un investimento della Regione di 35 milioni) e poi l'altro raddoppio della tratta tra Granaiolo-Empoli. Nencini conosce molto bene i problemi della Toscana, contiamo molto sul suo sostegno per dare il via a queste opere che aspettano da troppo tempo".

Dal canto suo il viceministro Nencini ha promesso "un'attenzione particolare alla Toscana e all'ammodernamento delle sue infrastrutture e trasporti. Penso – ha detto - sia alle due grandi opere stradali, l'autostrada tirrenica e la Grosseto-Fano, che a interventi che possono essere considerati minori, ma che sono utilissimi e decisamente importanti per i cittadini, tra cui le linee ferroviarie minori".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corteo organizzato dal comitato Porta Fiorentina e dall'associazione Sguardo di vicinato ha sfilato da via Cattaneo fino in zona stazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Sport

Attualità