QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi -1°13° 
Domani -2°12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 16 febbraio 2019

Cronaca sabato 28 giugno 2014 ore 14:05

La categoria di genere nella progettazione europea

Il convegno è organizzato al Polo Piagge in collaborazione con l'Università di Pisa



PISA — Le principali linee guida dell’Unione Europea per sensibilizzare le diverse discipline al fine di utilizzare la categoria di genere nella progettazione europea.

È la missione del seminario Progettare in Horizon 2020: la trasversalità della dimensione di genere, che si svolge all’interno del Progetto TRansforming Institutions by Gendering contents and Gaining Equality in Research lunedì 30 giugno, dalle 9,30 alle 13,30, nell’Aula N2 del Polo Piagge.

Il progetto Trigger, finanziato nell'ambito del settimo Programma Quadro dell'Unione Europea e coordinato dal dipartimento per i Diritti e le pari opportunità della Presidenza del Consiglio, partecipa l’Università di Pisa insieme a quelle di Londra, Parigi, Madrid e Praga. 

Per l'Ateneo pisano la responsabile scientifica è Rita Biancheri, e nel progetto sono coinvolti i dipartimenti di Scienze politiche, i tre dell'area ingegneristica e i tre dell'area medica.

Nella Carta delle donne, documento approvato dalla Commissione Europea, si legge che “le donne e gli uomini incontrano ancora disuguaglianze diffuse, con gravi ripercussioni per la coesione economica e sociale, la crescita sostenibile, la competitività e l’invecchiamento della popolazione europea. È quindi importante introdurre una forte dimensione di genere nella futura strategia ‘Europa 2020’. Soprattutto in tempi di crisi, occorre integrare la prospettiva di genere in tutte le nostre politiche, a beneficio sia delle donne sia degli uomini”. Questo intento si estende in particolare alla ricerca scientifica e alla promozione delle carriere femminili per ottenere migliori risultati nella produzione delle conoscenze e superare gli ostacoli che concorrono a mantenere il cosiddetto “soffitto di cristallo.

Il progetto Trigger, che avrà durata quadriennale, mira a sviluppare una serie di percorsi sia sul piano teorico, per quanto riguarda i fondamenti delle discipline interessate, sia a livello pratico, attraverso una serie di azioni pensate per eliminare discriminazioni e stereotipi dominanti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità