Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA7°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Gianni Morandi entra con una scopa in mano

Attualità giovedì 07 agosto 2014 ore 17:05

"Libia, un Paese paralizzato", il racconto a Pisa

Altri due voli militari, oggi, hanno fatto scalo al Galilei per rimpatriare italiani ed europei da Tripoli e dal resto della Libia



PISA — Altri due voli umanitari, oggi, hanno riportato in Italia connazionali che hanno chiesto di rientrare dalla Libia. 

Ben due gli aerei militari atterrati al Galilei di Pisa. 

L'ultima missione umanitaria della 46/a brigata aerea di Pisa era stata lo scorso anno, con i velivoli impegnati per oltre un mese nelle Filippine in soccorso della popolazione colpita dal tifone Hayan che l'8 novembre 2013 causò migliaia di morti.

Appena sceso a Pisa, un ingegnere di Sansepolcro da tempo residente a Milano, ha detto: "Non era più possibile restare, la Libia è un Paese fantasma con appena 4 ore di erogazione di energia elettrica al giorno e con la guerra tra le milizie che impazza a Tripoli. Ho temuto per la mia vita. Per fortuna abbiamo avuto una magnifica assistenza da parte della Farnesina e ci hanno riportato in Italia". 

"La Libia - ha aggiunto - è un Paese paralizzato, le banche non funzionano, i terminal petroliferi vengono quotidianamente distrutti e dunque non c'è disponibilità di carburante, mancano pane e viveri anche se la popolazione locale è splendida e coloro che non sono invischiati nelle milizie, ti offrono anche quel poco che hanno". 

Sul campo opera da mesi l'unità di crisi del ministero degli Esteri che ha contattato tutti i nostri connazionali e organizzato i rimpatri assistiti insieme alla 46/a Brigata aerea di Pisa.

Complessivamente nell'ultimo mese sono stati 5 i voli militari che hanno evacuato su Pisa almeno 150 italiani dall'inferno libico e altrettanti stranieri europei ed extraeuropei. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A fine Febbraio entreranno in servizio le dottoresse Irene Di Stefano ed Elena Pieri con ambulatori nei comuni di Cascina e Crespina Lorenzana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità