Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA10°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Cronaca sabato 05 luglio 2014 ore 12:00

Marina, "quel Muro che divide idee e sogni"

L'area di cantiere è delimitata da una costruzione in cemento. Lunedì sopralluogo a Marina, martedì operatori in provincia



PISA — Scherzi a parte e il Truman Show. Ma per raccontare cosa pensano di quel muro tirato su in piena estate con una foto del mare (che, almeno, è sempre calmo e piacevole), i marinesi hanno evocato anche un altro Muro, tutt'altro che piacevole e abbattuto anni fa.

"Con la caduta del Muro di Berlino - dice Maurizio Nerini di Noi adesso Pisa - pensavo che l’idea di utilizzare del cemento per dividere le idee e i sogni fosse finito. A quanto pare però il vezzo continua e in questi giorni una orrenda fila di enormi manufatti di cementizi è stata posizionata sul nostro Lungomare a Marina lanciando un doppio segnale: quello dell’inizio del cantiere delle nuove spiagge di ghiaia e anche quello della mancanza di rispetto delle volontà dei cittadini.

Sarà difficile far credere ai cittadini e ai commercianti che sia solo una fissazione del Nerini quella di chiedere un monitoraggio economico sull’impatto che i lavori avranno sulle attività del Lungomare e cosa ardua sarà convincere che non ci sia un accanimento terapeutico su di un Lungomare decadente.

Difficile inoltre, sarà spiegare perché non possano essere impiegati per il Litorale i 1,6 milioni risparmiati facendo passare dal mare i materiali per la costruzione.

Difficile infine da far capire come enti molto attenti al paesaggio e ai suoi vincoli permettano progetti invasivi, distruttivi e inutili coperti.

Difficile per ultimo, sarà passeggiare Lungomare e guardando le paratie serigrafate con immagini di un tramonto invisibile, non ricordarsi che poi i responsabili chiederanno un voto alle prossime elezioni".

Lunedì 7 luglio, intanto, il Comune ha chiesto alla Provincia un sopralluogo. Presenti il vicesindaco, con delega a Turismo e Litorale Paolo Ghezzi e il direttore generale della Provincia Giuliano Palagi.

Martedi mattina, invece, una delegazione di operatori e residenti di Marina di Pisa sarà ricevuta dal presidente della Provincia Andrea Pieroni.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La provincia di Pisa, nelle ultime 24 ore, registra quasi cento nuove positività al coronavirus. Il dettaglio per Comune di residenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca