Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:25 METEO:PISA15°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 22 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità lunedì 02 marzo 2015 ore 18:55

Multe in calo: 4 su 5 fatte ai non residenti

Lotta ai furbetti grazie alla Sepi. I proventi utilizzati per strade e servizi (asili, trasporti, sociale). Il commento dell'assessore Serfogli



PISA — Gli incassi dalle multe diminuiscono. Come in tutta Italia così a Pisa dove nel 2014 gli introiti sono calati del 9,4% per un totale di 5,9 milioni di euro (di cui 5,2 milioni di euro da multe fatte nell’anno in corso e il resto da pagamento di multe arretrate). Lo dice “Il Sole 24 Ore” che oggi pubblica i dati di tutti i Comuni capoluogo della penisola.

"Tra le cause, insieme alla riduzione degli spostamenti con la macchina, lo sconto del 30% per chi paga entro 5 giorni – spiega il quotidiano economico – che in poche città ha prodotto effetti positivi accelerando i pagamenti".

"A Pisa questo provvedimento ha avuto l’unico effetto di diminuire gli introiti perché sulla lotta all’evasione già dal 2004 con lungimiranza abbiamo scelto la strada della società in house fondando la Sepi – spiega l’assessore al Bilancio e alle finanze Andrea Serfogli -. Così il nostro Comune è fra quelli con le migliori performance per la capacità di riscossione delle sanzioni dell’anno di competenza e degli arretrati".

Accanto a questo dato poi il Sole 24 Ore abbina una classifica sulle multe procapite. 

un’operazione fuorviante perché il quotidiano divide il totale delle multe per il numero dei patentati residenti a Pisa. Come se a prendere le multe fossero solo i residenti – continua Serfogli – invece Pisa è una città che ogni giorno attrae turisti e lavoratori residenti fuori Comune. E infatti del totale delle sanzioni, solo il 18 per cento viene comminata ai pisani".

In particolare nel 2014 su 5,2 milioni di euro di sanzioni riscosse, 4,3 milioni di euro sono state a carico dei non residenti e solo 943mila euro a carico dei pisani.

Che fine fanno i soldi delle multe? 

Il 50 per cento viene utilizzato per i miglioramenti della sicurezza stradale. In particolare per le manutenzioni (25 del totale), la segnaletica stradale (12,5) e la Polizia Municipale (12,5) con attenzione a progetti specifici per migliorare la sicurezza. Il restante 50 viene utilizzato dal Comune di Pisa per pagare i servizi come asili, trasporti, pulizia, sociale.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Con 26 nuovi casi in 24 ore, l'ultimo monitoraggio concorda con i numeri emersi negli ultimi giorni in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità