Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:36 METEO:PISA10°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Attualità giovedì 25 settembre 2014 ore 16:15

Notti di qualità, Pisa educa alla movida

Si inizia con un evento-lancio per promuovere la musica in cuffia e il bere responsabile



PISA — Via al progetto Notte di qualità, il percorso che ha lo scopo di promuovere tra i giovani uno stile di vita sano e sensibilizzare sugli effetti nocivi dell’alcol e delle sostanze psicoattive. Previsto per sabato 27 settembre, a partire dalle 21, un evento-lancio con intrattenimenti e stand informativi.

L'iniziativa è stata presentata in occasione di una seduta della Commissione cultura del consiglio comunale che si è svolta nel pomeriggio di mercoledì 24 settembre.

“L’obiettivo– sottolineano Dario Danti e Sandra Capuzzi, gli assessori comunali promotori del progetto - non è quello di contrastare la movida, ma di svolgere un’azione educativa sul vivere la notte nel rispetto dei residenti e della propria salute”.

A questo scopo sabato 27 settembre saranno installate, sia in piazza Vettovaglie che in piazza Sant’omobono, delle postazioni dj set particolari, le Silent disco, dove a chi vorrà ascoltare la musica verranno fornite delle cuffie auricolari. Sempre nelle stesse piazze, saranno allestiti degli stand informativi dove i giovani potranno confrontarsi con degli operatori sociali per avere informazioni sugli effetti dell’abuso di alcol e sottoporsi all’etilometro.

Il progetto, patrocinato e finanziato dalla regione Toscana, vede la partecipazione dell’amministrazione comunale, di Confesercenti e Confcommercio, con la collaborazione delle forze dell’ordine, della cooperativa Arnera e del Coordinamento nazionale comunità di accoglienza, che insieme hanno messo a disposizione per sabato notte circa 21 operatori.

L’organizzazione dell’evento è stata preceduta da un corso di formazione al quale sono stati invitati operatori commerciali, sociali e del campo della sicurezza con lo scopo di acquisire maggiori capacità nella mediazione, nella risoluzione dei conflitti, nella negoziazione e nella gestione dell’aggressività.

“Per fare di questo progetto una carta vincente –sottolinea il consigliere comunale per Noi adesso Pisa Maurizio Nerini- è essenziale che tutti i buoni propositi non si esauriscano con la fine della manifestazione, ma che sussistano una certa continuità e il coinvolgimento dei vigili urbani nel progetto”.

L’evento, che vuole essere promotore del bere responsabile, contrastare l’inquinamento acustico e ambientale e incentivare il riciclo dei rifiuti connessi alla vita notturna, dovrebbe in effetti essere il primo di una serie: “In programma per il 1 dicembre –rivela Capuzzi- abbiamo già un’altra iniziativa legata alla prevenzione contro l’Aids”.

Linda Giuliani
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corteo organizzato dal comitato Porta Fiorentina e dall'associazione Sguardo di vicinato ha sfilato da via Cattaneo fino in zona stazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Sport

Attualità

Attualità