QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 10°16° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 12 novembre 2019

Politica sabato 15 marzo 2014 ore 19:48

"Persone comuni senza interessi personali" per il Comune

Nasce Noi adesso San Giuliano. Il candidato sindaco? "Disposti alle primarie"



SAN GIULIANO TERME — "Ventiquattro candidature di persone che non abbiano interessi personali, specie sul piano urbanistico e con la fedina penale pulita". Noi adesso San Giuliano non ha ancora i nomi, tanto meno quello del candidato sindaco, ma sta lavorando, da oggi ufficialmente, alla costituzione di una lista civica che ha poche e chiare regole. Quella di fare opposizione al Pd, intanto anche se, ci tengono a precisare i coordinatori, solo per il modo in cui ha governato la città negli ultimi 60 anni e negli ultimi 10 in particolare. "Siamo apartitici - spiega Giacomo Mannocci, consigliere comunale eletto con il Pdl -, ma non apolitici. La politica la vogliamo fare eccome, ma quella di chi dialoga per il bene del territorio in cui vive e che amministra". A presentare il progetto, con lui, c'è Isabella Cacioli, anche lei consigliere uscente di opposizione. Il percorso di Noi adesso San Giuliano comincia con due giovani e senza il bisogno di stabilire quote rosa ma con la necessità di ribadire che "non siamo un partito o un movimento nazionale. Siamo persone libere alle quali nessuno può dire cosa fare. In questi giorni a San Giuliano stanno nascendo molte liste civiche: noi vorremmo dialogare con tutti per provare a condividere il malcontento e iniziare un percorso condiviso. Noi oggi ci mettiamo a disposizione. In questa stanza ci sono almeno un paio di persone che potrebbero essere un ottimo candidato sindaco, ma non saremo noi a sceglierlo. Questo progetto e di quanti, già da oggi, vogliono aderirci e tutti insieme decideremo". A partire dal simbolo: quello presentato è una bozza sulla quale ragionare. Come il programma, che non c'è ancora. Tranne, forse, per un punto. "San Giuliano ha solo questa stanza per ritrovarsi - sottolineano indicando la stazione che odora di muffa -. Vogliamo partire da qui, dalle cose piccole e pratiche, per lasciarci il vecchio dietro le spalle e costruire il nuovo, rimboccandoci le maniche". Parlando del comune "peggio amministrato della provincia di Pisa, quello con le tasse più alte compresa quella di soggiorno che penalizza un territorio che vive di turismo", la lista civica non esclude le primarie che, sostiene, fanno parte di un cammino condiviso, specie quando si provano a unire storie e provenienze diverse. Non usano l'espressione società civile, che pure tanto è in voga. Ma si limitano a dire che sono persone comuni, disposte a togliersi un po' di tempo per dedicarlo alla comunità. Eccoli, allora, raccontarsi in pochi minuti: tra i primi che hanno aderito c'è l'imprenditore Vittorio che fa parte del movimento dei Forconi, la volontaria Daniela, attiva nelle associazioni per le persone come per quelle degli animali, la veterana Ilaria, impegnata nelle pari opportunità, il babbo Gabriele, con un figlio a casa e due in arrivo a maggio. E a crescere è anche la famiglia Noi adesso che, da Pisa, è arrivata ad avere un candidato a Santa Croce e contatti a Calci, Vicopisano e in altri comuni della provincia.



Tag

#Theblackout, la campagna contro l'alcol alla guida: «Ecco come ho ucciso il mio miglior amico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Politica