Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:40 METEO:PISA8°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Germania, la standing ovation per Angela Merkel in parlamento

Cronaca venerdì 26 agosto 2016 ore 22:40

Rissa in zona stazione, coinvolte 30 persone

Percosse e feriti sotto i loggiati di viale Gramsci. Due giovani in bicicletta urtano la cliente di un bar e gli animi si scaldano



PISA — Il fatto è accaduto poco dopo le 13,30 di venerdì 26 agosto, quando due giovani di origine senegalese, transitando sotto i loggiati in bicicletta, hanno urtato una donna mentre si stava alzando da un tavolo posto all'esterno di un bar. Tra i gestori del locale e i due giovani è scoppiata così un'accesa discussione.

In difesa dei due senegalesi sono intervenuti alcuni connazionali. Dalle parole si è passati alle mani e, in seguito alle percosse, alcuni dei coinvolti sono dovuti ricorrere alle cure del 118.

Solo l'arrivo della polizia, con i rinforzi della Polfer, ha sedato gli animi, ma in via precauzionale le pattuglie hanno presidiato a lungo la zona, proprio per evitare che la situazione potesse nuovamente degenerare. Sul posto le forze dell'ordine hanno identificato complessivamente trenta persone, tutte coinvolte nel battibecco, e acquisito i filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti sotto il loggiato e all’interno del bar.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un malore improvviso ha strappato ai suoi cari la donna. Dalla Scuola Mondo l'hanno ricordata come "una persona generosa, creativa e brillante"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità