Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Salvini: «Se ho incontrato Cassese? Non so neppure dove abiti»

Cronaca domenica 06 dicembre 2020 ore 18:00

L'Arno è gonfio ma non fa paura

Le piogge delle ultime ore hanno fatto innalzare il livello del corso d'acqua, rimasto però sempre sotto i limiti di guardia



PISA — La piena dell'Arno sta passando da Pisa senza alcun tipo di problema. Il corso d'acqua, dopo le ultime piogge, è cresciuto di livello ma senza mai preoccupare.

Ovviamente sempre attivo il monitoraggio h24, sull'Arno, come sul reticolo idrografico minore, anche per capire cosa accadrà nelle prossime ore, con le previsioni che danno ancora maltempo.

"Il livello dell’Arno è aumentato velocemente nelle ultime ore, rimanendo comunque sotto il primo livello di guardia (3,5 m) e così dovrebbe restare per tutto il pomeriggio. Permangono l’allerta gialla e la previsione di altre piogge sul bacino. Secondo i modelli del Centro Funzionale Regionale è previsto un ulteriore piccolo aumento nelle prossime ore, con picco stimato intorno ai 4 metri che dovrebbe arrivare in città verso le ore dieci di domattina. Insieme alla Protezione Civile, sempre operativa, monitoriamo la situazione che al momento non desta particolare preoccupazione", ha spiegato il sindaco di Pisa Conti.

Il sindaco di Pisa Conti osserva il fiume da ponte Solferino

Nelle ultime ore anche la città di Pisa è stata colpita da precipitazioni abbastanza intense, ma non ci sono stati problemi particolari, ad eccezione di qualche allagamento in zona San Giusto e sul litorale, con situazioni però rientrate nel giro di poco tempo. Il Consorzio 4 Basso Valdarno ha fatto il punto sugli interventi effettuati nell'area pisana.

"Alle 7 di sabato mattina sono iniziate piogge di forte intensità che hanno trovato un terreno già saturo a causa delle precipitazioni precedenti e che sono andate quindi a ingrossare i corsi d’acqua. Le zone più colpite sono state quelle della costa e in particolare Stagno nel Comune di Collesalvetti, Coltano, Calambrone, Marina di Pisa e San Rossore nel Comune di Pisa e ancora Metato nel Comune di San Giuliano Terme.

Da venerdì il responsabile del servizio di piena del Consorzio 4 Basso Valdarno, insieme al personale tecnico, sta controllando il corretto funzionamento degli impianti idrovori che drenano le acque delle zone più colpite e le problematiche dei corsi d’acqua sul territorio. Le squadre, supportate dove necessario da tecnici esterni, sono intervenute, nella notte fra sabato e domenica e nella giornata di oggi su una serie di tracimazioni di corsi d’acqua, su ponticelli e guadi intasati, sulla pulizia delle griglie ferma-erba agli impianti idrovori e alla sistemazione di guasti elettrici.

Fra gli interventi più significati si registrano quelli agli impianti di Pisa sud e Arenaccio dove il maltempo ha provocato un guasto all’impianto elettrico, rapidamente risolto in collaborazione con Enel. Nella zona di Stagno a Collesalvetti le piogge e il mancato deflusso a mare hanno fatto aumentare il livello del fosso Cateratto: sono quindi scattati alcuni interventi per il miglioramento del pompaggio da parte degli impianti Stagno e Cateratto dello stesso Consorzio.

A Coltano si è verificata una tracimazione lungo argine del fosso Caligi che ha provocato un danno all’argine, rapidamente ripristinato. Altri interventi sono stati necessari in via della Sofina a Coltano per altri allagamenti e nel comune di Collesalvetti per l’ostruzione di alcuni piccoli ponti e guadi. Agli impianti idrovori di Ragnaione, Pisa Sud, Vettola, Calambrone e Campalto, nel Comune di Pisa l’ondata di piena ha portato rami, sporcizia e vegetazione alle griglie che servono proprio per evitare l’arrivo di questi materiali fino alle pompe idrovoro: i tecnici sono quindi intervenuti per rimuoverle come previsto in modo da garantire il corretto funzionamento degli impianti."


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il caso, riguardante l'ospedale Santa Chiara, è stato portato all'attenzione pubblica dalla trasmissione di Rete4 "Fuori dal coro"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

Cronaca

Attualità