comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°24° 
Domani 16°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 03 giugno 2020
corriere tv
Coronavirus, Zangrillo: «Una seconda ondata? Non ha senso parlarne, è come dire a Milano a dicembre nevica»

Attualità giovedì 09 aprile 2020 ore 15:51

Cinquanta pattuglie al giorno nell'emergenza covid

Circa 7 mila le persone controllate in un mese dalla polizia municipale. Bonanno: “Controllo capillare del territorio”



PISA — Prosegue e si rafforza l’impegno della Polizia Municipale di Pisa sul fonte emergenza Covid-19. Dopo la recente direttiva del Sindaco Michele Conti che ha stabilito che il tutto il personale della Municipale sia investito come priorità strategica sull’attività di controllo del territorio, per verificare il rispetto dei Dpcm che impongono misure restrittive sugli spostamenti, l’intero corpo della Municipale, ad esclusione dei profili amministrativi, è stato messo a disposizione del comando operativo per intensificare gli sforzi di presidio e controllo della città.

“Abbiamo previsto un potenziamento dei servizi della Polizia Municipale – spiega l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno - per disporre un controllo più capillare del territorio, con un aumento delle pattuglie che al momento arriva a contare 45-50 pattuglie dislocate ogni giorno su due turni per controllare gli spostamenti di auto e persone e verificare che siano rispettate la distanza di sicurezza. In vista del fine settimana festivo abbiamo anche sospeso la richiesta di ferie del personale, così da disporre al massimo delle nostre risorse ed organizzare un efficiente sistema di posti di controllo che copra tutto il territorio comunale, compreso l’intero litorale, grazie anche al coordinamento con tutte le forze di polizia disposto in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza, dove è stato deciso anche lo schieramento dei militari del Reggimento della Folgore.”

Particolare attenzione viene dedicata alle aree più critiche della città, come la zona Stazione, piazza Vittorio Emanuele, via Cattaneo e le piazze principali del centro che vengono presidiate continuamente, oltre a supermercati e uffici postali dove si verificano code di persone in attesa. I controlli riguardano anche gli esercizi commerciali per verificare che sia rispettata la limitazione dell’apertura alle sole attività di vendita di alimentari e beni di prima necessità, da oggi obbligate anche a rispettare le disposizioni dell’ordinanza sindacale che prevede l’utilizzo di guanti e mascherine per gli operatori a contatto con il pubblico.

L’attività specifica di presidio del territorio per l’emergenza Covid-19 ha portato ad effettuare in una settimana un totale di 1.530 controlli a persone trovate fuori casa e impegnate in spostamenti all’interno del territorio comunale. Di queste 14 sono state denunciate perché non erano in possesso di un comprovato motivo che giustificasse lo spostamento o perché hanno reso una dichiarazione mendace. Oltre ai controlli alle persone, le pattuglie della Municipale verificano quotidianamente che anche le attività commerciali rispettino la limitazione all’apertura prevista nel DPCM dell’11 marzo 2020. Nell’ultima settimana di controlli sono state 298 gli esercizi commerciali controllati.

Complessivamente in quasi un mese di attività, da quando sono entrate in vigore le misure restrittive del DPCM del 9 marzo, sono state circa 7 mila i controlli effettuati dalla Polizia Municipale sul territorio comunale e quasi 40 le persone denunciate. Già a partire da venerdì i controlli verranno intensificati soprattutto sul litorale, con posti di controllo fissi a Calambrone, Tirrenia e Marina di Pisa, in vista delle giornate di Pasqua e Pasquetta, per controllare che nessuno approfitti del bel tempo e delle giornate festive per raggiungere il mare. A questo fine ieri il sindaco ha firmato un’ordinanza specifica che prevede il divieto di accesso e stazionamento sulle spiagge del Litorale pisano, dalle 8 alle 20 dei giorni festivi e prefestivi, con l’introduzione di sanzioni amministrative da quattrocento a tremila euro.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca