Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:PISA10°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Casellati contro Santangelo (M5S): «Lei è un grande maleducato, io l'ammonisco

Attualità venerdì 17 settembre 2021 ore 16:30

Covid, la terza dose di vaccino a Cisanello

Infermiera prepara una siringa
Vaccinazioni all'ospedale di Cisanello

L'Azienda ospedaliero universitaria pisana pronta a partire con la terza inoculazione, riservata ai propri pazienti trapiantati e immunodepressi



PISA — Da lunedì 20 Settembre i pazienti trapiantati e immunodepressi seguiti dai medici dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana potranno ricevere, al fine di raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria, una terza dose del vaccino anti-Covid-19. Chi ha ricevuto la prima e la seconda dose da almeno 28 giorni verrà contattato telefonicamente da un operatore dell’ospedale per concordare un appuntamento.

La vaccinazione verrà effettuata all'ospedale di Cisanello, edificio 30, ingresso C, dal lunedì al venerdì, dal 20 Settembre al 1 Ottobre, dalle 8 alle 14.

"Per ulteriori informazioni è possibile telefonare allo 050 99 44 52 da lunedì a venerdì, dalle 8 alle 14 - hanno fatto sapere dalla Aoup -, oppure rivolgersi al proprio specialista di riferimento o medico di medicina generale per capire quali sono le indicazioni previste dalla Circolare 14 settembre 2021 del Ministero della Salute: "Indicazioni preliminari sulla somministrazione di dosi addizionali e di dosi “booster” nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19".

Queste le categorie previste dal Ministero per la terza dose di vaccino anti-Covid:

- trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
- trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica);
- attesa di trapianto d’organo;
- terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CART);
- patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure;
- immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.);
- immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.);
- dialisi e insufficienza renale cronica grave;
- pregressa splenectomia;
- sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+ < 200cellule/µl o sulla base di giudizio clinico

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un servizio da anni sperato e invocato dai residenti del litorale. Il cantiere, partito in questi giorni, dovrebbe durare 6 mesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità