QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 20 febbraio 2019

Attualità sabato 08 aprile 2017 ore 12:48

"E' la controrivoluzione dei trasporti"

Filt Cgil contro la riorganizzazione delle tratte degli autobus urbani: "Unificare Lam Rossa e Lam Blu è la cosa peggiore che si possa pensare"



PISA — "L’assessore alla Mobilità, Giuseppe Forte, ha varato un piano di riordino del servizio urbano di Pisa, che ha tutte le caratteristiche di una controrivoluzione”.

Con queste parole la Rsa Filt cgil della Ctt Nord di Pisa commenta la riorganizzazione di tratte e orari degli autobus urbani annunciata dal Comune (vedi articoli correlati).

"Il servizio predisposto dalla vecchia amministrazione comunale con sindaco Paolo Fontanelli e l'assessore alla mobilità Cerri -scrivono le Rsa- aveva una logica evidente, fidelizzare il servizio pubblico, garantendo orari certi con percorrenze che rispettavano le problematiche del traffico privato esistente in città. La messa in opera di corsie preferenziali, garantivano tutto quello che la precedente amministrazione comunale aveva predisposto, quel servizio era valido e andava incontro alle esigenze dell’utenza".

"Oggi   -prosegue la nota di Filt Cgil- si vuol stravolgere quello che di positivo era stato creato. Unificare la Lam Rossa con la Lam Blu, è la cosa peggiore che si possa pensare; la lunghezza della linea che ha già ampiamente dimostrato punti critici come la rotatoria a Porta Nova, Piazza Guerrazzi, il Ponte della Vittoria, fanno da tappo alla viabilità provocando grossi ritardi e soppressioni di corse, accentuate dal fatto che sulla Lam Rossa i turisti che usufruiscono di quella linea fanno ritardare notevolmente il servizio in quanto gli autisti devono vendere i titoli di viaggio".

"La Lam Blu -aggiungono le rappresentanze sindacali- è soggetta a ritardi e salti di corsa per il nodo Ponte della Vittoria – Piazza Guerrazzi, specialmente nel pomeriggio a causa della “Strozzatura” che la viabilità comporta in quel tratto di strada. La carenza dei bus accentua notevolmente i disagi su quelle linee".

La Filf decinisce poi "Incomprensibile", il prolungamento della Lam Verde nel quartiere San Giusto."Far viaggiare un linea ad alta mobilità nelle stradine strette e piene di ostacoli causate dalle auto in sosta all’interno del quartiere - spiegano-è assolutamente impensabile".

Il sindacato non vede di buon occhio neanche le modifiche sulla linea 5 e la linea 2.

"Per non lasciare senza autobus la Via dell’aeroporto, si devia la linea 5  -scrivono le Rsa di Ctt Nord- facendola allungare il tragitto e l’attuale percorrenza, danneggiando ulteriormente gli abitanti di Putignano e Sant’Ermete che devono recarsi verso la stazione e gli autisti costretti a transitare dentro stradine strette e piene di auto".

"Per garantire le attuali frequenze sulle Lam -è la conclusione dei sindacati- stimiamo un aggravio di costi e un peggioramento dei turni per gli autisti".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Imprese & Professioni