Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:34 METEO:PISA12°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri a Roma e assalto alla Cgil, Lamorgese contestata alla Camera

Attualità venerdì 05 gennaio 2018 ore 09:20

Epifania al ristorante per le famiglie bisognose

Sette nuclei familiari, normalmente assistiti dalla Caritas, saranno ospiti di altrettanti ristoranti cittadini per il pranzo del 6 gennaio



PISA — Un pranzo al ristorante, in occasione della festa dell'Epifania, per chi, in questi tempi di crisi e rinnovate povertà, fatica persino a mettere insieme pane e companatico tutti i giorni. E' questa l'iniziativa, nata spontaneamente tra sette ristoranti pisani, che hanno deciso di accendere la festa attraverso l'ospitalità a pranzo a sette famiglie in difficoltà del territorio. 

L'iniziativa è nata in seno a ConfRistoranti Confcommercio e ha trovato nella Caritas diocesana, l'organismo pastorale della Chiesa pisana che nel 2017 ha incontrato quasi 1.600 persone in condizione difficoltà che vivono nel territorio pisano, il giusto riferimento per individuare quelle famiglie che trascorreranno al ristorante la festa che tutte le feste si porta via. 

"Si tratta di un piccolo dono in occasione dell'Epifania, nello spirito di condivisione e reciproca conoscenza - ha spiegato la presidente di ConfRistoranti, Daniela Petraglia - un modo amichevole per incontrare queste famiglie, e magari l'inizio di qualcosa che non si concluderà necessariamente in occasione del pranzo. Il nostro va inteso come un vero e proprio invito a trascorrere la festa a casa nostra, perchè la vita familiare di noi ristoratori si svolge prevalentemente presso le nostre attività professionali. Un grazie alla Caritas per la disponbilità a realizzare l'iniziativa”.

“Siamo noi che ringraziamo Confristoranti Confcommercio per l'iniziativa in sé, assolutamente meritoria, e anche per il messaggio che, implicitamente, lancia – ha commentato il direttore della Caritas, don Emanuele Morelli -: la città che sogniamo è quella non lascia ai margini nessuno e quest'iniziativa va sicuramente in quella direzione. Auspichiamo che la collaborazione con il mondo della ristorazione possa essere estesa ad altre iniziative e magari anche ad altre categorie produttive. Il mondo dell'impresa, infatti, può giocare un ruolo determinante nell'aiutare tante persone a rimettersi in piedi e ricominciare a comminare con le proprie gambe”.

Alla fine del pranzo, come da tradizione, calza della befana per tutti i bambini.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il motociclista, cosciente all'arrivo dei soccorsi, è stato assistito dal personale sanitario e trasportato in codice rosso a Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Bruno Renato Mariotti

Domenica 17 Ottobre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità