Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PISA14°23°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 06 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro la prima linea di Kherson, tra carri armati distrutti, morti e russi in fuga

Attualità sabato 09 luglio 2022 ore 15:56

"Gli edifici storici soccombono alla tecnologia"

L'ordine degli architetti punta il dito contro scatolette e cavi fissati sulle pietre medievali, protesta anche il consigliere comunale Biondi (Pd)



PISA — "Si sta scherzando? Va bene la tecnologia e il progresso ma credo posizionare le scatole di Open Fiber sui pilastri in pietra o sugli archi storici sia una mancanza di rispetto e di sensibilità per la nostra città". Queste la segnalazione lanciata ieri dal consigliere comunale del Partito Democratico Marco Biondi attraverso Facebook, a corredo di foto inequivocabili. Oggi, sul caso, la netta presa di posizione dell'Ordine degli architetti di Pisa.

“Per noi architetti – ha commentato Marta Ciafaloni, vicepresidente dell’Ordine - è inevitabile porsi domande in modo figuratamente irruento passeggiando nel centro storico di Pisa, dove sono recentemente comparsesulle facciate di edifici di evidente impianto medioevale, scatole variegate in plastica collegate da cavi e canalette, e dove le pietre e i mattoni millenari divengono nudo sostegno alla … transizione digitale. Notiamo, purtroppo, quanto sia ‘lieve e naturale’, per gli operatori che stanno attuando gli interventi, comprimere il diritto al valore dei propri beni e il diritto di godimento da parte dei cittadini, che indirettamente usufruiscono di quei valori esposti alla pubblica via. Eppure, le normative di tutela e di gestione degli appalti pubblici e privati prevedono una specifica idoneità tecnica per i lavori sul patrimonio di interesse storico”.

Tra le numerose scatolette posizionate sulle facciate di palazzi antichi, le foto di Biondi immortalano anche quella apposta alla chiesa di San Marco in Calcesana (l’edificio si data a partire dal XII secolo), "alterandone non solo il disegno ma anche i materiali e alcuni elementi decorativi a rilievo", dicono gli architetti.

“Il paesaggio urbano soccombe alla tecnologia – commenta Ciafaloni -, in nome di quello pseudo progresso rappresentato dalla mera comunicazione che dimostra di ignorare il valore del patrimonio e le leggi che lo tutelano, gestendolo come un qualsiasi supporto. In fondo, ci domandiamo non senza ironia, a che serve un progetto pensato, condiviso, opportunamente autorizzato quando la comunicazione, della cui qualità nessuno realmente si cura, sarà sovrana?”.

“Ma se una buona comunicazione è davvero il primo passo verso la qualità – domanda, infine, la vicepresidente degli architetti -, che valori e che qualità stiamo comunicando nel momento in cui ignoriamo platealmente il valore di quegli elementi del centro storico che ci rendono unici di fronte al mondo?”.

L’Ordine degli Architetti, a questo punto, ricorda che "l’amministrazione pubblica, in tutte le sue espressioni e ai vari livelli di governo, ha il compito imprescindibile di assicurare la corretta realizzazione delle nuove opere pubbliche di natura edilizia e impiantistica; a essa spetta curare le diverse fasi di attuazione dei lavori, dalla programmazione all’attivazione dei finanziamenti, dall’analisi dei progetti e direzione lavori al monitoraggio e controllo delle attività esternalizzate, nel rispetto delle norme vigenti, a partire dalla tutela del patrimonio e della salute pubblica".

“In una società civile - conclude la vicepresidente dell'Ordine degli architetti di Pisa - occorre comprendere che la qualità urbana è un bene comune ed è all’intera comunità che occorre renderne conto”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati, aggiornati alle ultime 24 ore, emergono dal monitoraggio regionale che fa il punto sull'andamento dell'epidemia in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità