Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:05 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 28 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Centrodestra ha tentato di dividerci, ho sbagliato a fidarmi»

Cronaca domenica 26 agosto 2018 ore 17:00

Folle fuga da polizia, in auto figli e refurtiva

Il rocambolesco inseguimento è andato avanti per cinque interminabili chilometri da Pisa fino a Metato. Paura per i piccoli a bordo



PISA — Lungo e rocambolesco inseguimento poco prima delle 13 lungo le strade del centro e della periferia nord della città da parte della polizia, che alla fine è riuscita a fermare una vettura con a bordo una famiglia che non aveva rispettato l'alt.

Tutto è iniziato attorno alle 12,30 quando gli uomini della Squadra volante, di pattuglia nella zona del Duomo per un'attività di prevenzione contro i furti ai danni dei turisti, hanno notato una Volvo scura station wagon aggirarsi intorno alle auto parcheggiate nella zona dello stadio. Gli agenti, insospettiti dall'atteggiamento del conducente, hanno subito attivato i lampeggianti per intimare lo stop del veicolo. 

Il guidatore, alla vista dell'alt, con una accelerata repentina ha tentato subito di seminare i poliziotti. A quel punto è scattato un inseguimento tra le strade del quartiere di Porta a Lucca. Imboccata via Ugo Rindi, superato il passaggio a livello, le auto hanno imboccato via San Jacopo, sino alla rotatoria per Arena Metato, dove il malvivente ha proseguito la sua corsa in direzione del fiume Serchio, sino a via del Ramo di Sant'Andrea dove ha imboccato la strada sterrata lungo l'argine del fiume.

Dopo circa 500 metri percorsi tra la polvere dei campi e della strada sterrata, la macchina dei fuggitivi, ormai in un vicolo cieco, ha inchiodato la marcia. I poliziotti, al fine di evitare la collisione, hanno sterzato di colpo rischiando di ribaltare l'auto.

Mentre il conducente riusciva ad aprire lo sportello e a dileguarsi in mezzo ai campi, gli agenti si sono precipitati in direzione del veicolo per fermare la complice, seduta sul posto laterale lato passeggero. All'atto di avvicinarsi al veicolo, la sorpresa sconvolgente: all'interno del veicolo, nascosti sotto ai sedili, gli agenti hanno trovato due bambini di 7 e 9 anni, poi identificati quali figli della donna. 

Fatti scendere gli occupanti del veicolo, è iniziata la perquisizione dell'auto. All'interno della bauliera sono state trovate sei valigie, risultate trafugate ad alcuni turisti russi che avevano paecheggiato la propria in zona porta a Lucca per una rapida visita alla Torre. La donna, una rom bosniaca con regolare permesso di soggiorno ormai stanziale a Pisa da diversi anni in un campo nomadi della città, è stata fermata e portata negli uffici della Questura per essere sottoposta a rilievi fotodattiloscopici. Per lei è scattata la denuncia per il reato di ricettazione in concorso con persona da identificare.

La macchina, una volvo 2.0 station wagon è stata sottoposta a sequestro. La Polizia di Stato sta procedendo alla restituzione delle borse trafugate ai legittimi proprietari ed è a caccia dell'uomo che era al volante.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La comunità di Santa Luce piange la scomparsa di una figura di riferimento per il territorio. Aveva 91 anni il dottor Giancarlo Chiellini
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Giancarlo Chiellini

Giovedì 27 Gennaio 2022
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Politica