Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PISA20°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, nuovi allagamenti sul lago di Como

Cronaca venerdì 10 gennaio 2020 ore 14:49

Furti a raffica, scoperta la banda

Identificati e arrestati dalla Polizia gli autori di numerosi colpi avvenuti negli ultimi giorni. Recuperati orologi e gioielli rubati



PISA — Sono ritenuti responsabili di una serie di furti in abitazione, in un arco temporale che va dal 31 dicembre al 4 gennaio, i tre albanesi arrestati dalla Polizia di Pisa alla periferia della città.

Nel loro appartamento, preso in affitto in un bed and breakfast, sono stati ritrovati decine e decine di monili, bracciali, ciondoli e catenine, orologi e penne di lusso e borse griffate, tutto materiale ritenuto provento di colpi compiuti in zona.

I tre sono stati fermati su un'auto, nel quartiere di Porta a Lucca. Sono risultati tutti con precedenti per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. Gli agenti hanno proceduto ad una perquisizione personale, che ha fatto rinvenire, nella tasca di uno dei tre, 2.800 euro in contanti, oltre alle chiavi di un B&B, collocato proprio di fronte.

A quel punto, è scattata la perquisizione. Entrati nell’abitazione, gli agenti della Squadra Mobile hanno scoperto "Decine e decine di monili, bracciali, ciondoli e catenine, orologi e penne di lusso e borse griffate occultate nei vari ambienti della casa.

Inoltre, all’interno dell’abitazione, sono state trovate due ricetrasmittenti, due paia di guanti e numerose torce, kit normalmente utilizzato da chi commette furti in abitazione".

Secondo gli elementi al momento al vaglio della Polizia, si ritiene che questi oggetti siano il provento di alcuni furti commessi a Pisa e provincia in un periodo che va dal 31 dicembre 2019 alla notte del 4 gennaio 2020.

Tutti gli oggetti sono stati sottoposti a sequestro. La Polizia di Stato fa appello a tutti i cittadini che fossero stati vittime di furti in quelle date a verificare dalle foto ( in gallery ) un bene eventualmente a loro appartenente e di contattare la Questura di Pisa- Uffici della Squadra Mobile - Sezione Antirapina tramite il seguente numero 050-583511.  

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Parcheggi Ospedale Cisanello: dal 1 settembre il "C" a pagamento per favorire il ricambio delle auto. Accordo con i sindacati
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca