Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Elezioni 2020 sabato 18 luglio 2020 ore 15:03

Giorgia Meloni all'ex campo rom di Oratoio

Giorgia Meloni all'ex campo rom di Oratorio, con fra gli altri Susanna Ceccardi, Michele Conti e Diego Petrucci

Visita della leader di Fratelli d'Italia a Pisa, per sostenere la candidatura di Ceccardi (Lega) a governatrice della Toscana per il centrodestra



PISA — Per la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, oggi in visita a Pisa, lo sgombero del campo rom di Oratoio - trasferiti in buona parte nei Comuni limitrofi, a cominciare da Ponsacco - è uno dei successi del centrodestra sul territorio, ottenuto una volta eletto Michele Conti a sindaco di Pisa. Un successo che, per Meloni, può essere da esempio per gli elettori toscani chiamati al voto. 

"Siamo in un'area nella quale per trent'anni c'è stato il più grande campo nomadi della Toscana - ha detto Giorgia Meloni - con problemi di sicurezza e ambientali. Dopo circa un anno di amministrazione di centrodestra quel campo adesso non c'è più e sono quasi completate anche le opere di bonifica del territorio. A Ospedaletto abbiamo dimostrato che i campi rom si possono sgomberare con un po' di buonsenso". 

Meloni ha visitato l'area dell'ex campo rom accompagnata da Susanna Ceccardi, europarlamentare della Lega e candidata per il centrodestra a governatrice della Regione Toscana, da buona parte della giunta pisana col sindaco di Michele Conti, e da Diego Petrucci, principale esponente locale di Fdi e sindaco di Abetone Cutigliano.

"Noi il campo rom lo abbiamo abbattuto - ha detto Ceccardi - e abbiamo dato nuova vita alle aziende del territorio. Quest'area, che era un'area di degrado da trent'anni con i rifiuti, la sporcizia, le attività criminose che si svolgevano nel campo, avrà nuova vita e diventerà un'area dove si produrrà lavoro e sviluppo. E' un'area che con il piano strutturale unificato tra Pisa e Cascina verrà modificata".

"Non è più una battaglia tradizionale fra centrodestra e centrosinistra - ha aggiunto Ceccardi -, una battaglia di buonsenso contro la restaurazione".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La provincia di Pisa, nelle ultime 24 ore, registra quasi cento nuove positività al coronavirus. Il dettaglio per Comune di residenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca