Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:44 METEO:PISA12°16°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La Spezia, crolla il ponte levatoio della Darsena di Pagliari: il momento in cui cade tutto

Attualità lunedì 15 febbraio 2021 ore 20:00

Herambiente vuole ingrandirsi, giorni cruciali

Circa l'ampliamento degli impianti di gestione rifiuti a Ospedaletto il Comune orientato verso il no. Ma la decisione finale spetta alla Regione



PISA — C'è preoccupazione in Comune per un eventuale ampliamento degli impianti di trattamento rifiuti ex Teseco di via Ragghianti a Ospedaletto, ora di Herambiente. Proprio in questi giorni è in corso in Regione la conferenza dei servizi relativa al Paur (Provvedimento autorizzativo unico regionale) richiesto da Herambiente Servizi Industriali Srl per la “Ottimizzazione impianti ed implementazione nuove linee produttive”. 

Si tratta di un progetto di ampliamento sul quale il Comune di Pisa è chiamato a esprimersi dal punto di vista urbanistico, in quanto è necessaria una variante: gli uffici sono orientati verso un parere negativo - che dovrà essere confermato dal consiglio - con la decisione finale che spetterà comunque alla Regione. 

Ma a preoccupare palazzo Gambacorti sono anche la sostenibilità ambientale e l'impatto sulla salute pubblica del progetto, sui quali Arpat ha già avanzato delle osservazioni mentre dalla Ausl ancora nessuna notizia. Dell'argomento si è discusso questa mattina in prima commissione presieduta da Maurizio Nerini (Fdi-Pisa nel cuore), su richiesta di Francesco Auletta (Diritti in Comune) e alla presenza della dirigente della Direzione urbanistica, Daisy Ricci. E' stata quest'ultima a fare il punto sull'iter autorizzativo e a mettere in chiaro la posizione del Comune, condivisa dai commissari presenti.

Commissione e uffici tecnici hanno deciso di sollecitare la Ausl a esprimere il suo parere sul progetto presentato da Herambiente, poiché un parere non espresso varrebbe come un via libera da parte dell'azienda sanitaria. Il parere della Ausl dovrà arrivare in Regione entro il 19 Febbraio.

Per quanto riguarda il parere negativo alla variante urbanistica proposto dagli uffici tecnici comunali, i commissari si sono detti pronti a ratificarlo quanto prima per portare l'argomento in consiglio comunale prima del 2 Marzo, giorno della nuova conferenza servizi in Regione. Ricci ha spiegato che in merito al progetto presentato da Herambiente gli uffici hanno rilevato una "non conformità al regolamento urbanistico", apparendo anche non rispondente agli obiettivi fissati per l'area di Ospedaletto dal Piano strutturale.

Qualora la Regione approvasse il progetto, ci sarebbe poi da discutere delle compensazioni ambientali. A tal proposito Ricci ha riferito di una sostanziale differenza di vedute con Herambiente: il Comune ha calcolato compensazioni per 2 milioni di euro (si parla di un bosco da realizzare nell'area dell'ex campo nomadi) mentre la società, che si sarebbe presentata a palazzo Gambacorti con una rappresentanza dell'Unione industriali, porta avanti la tesi di compensazioni per 400mila euro (asfaltatura di alcune strade).

La distanza fra Herambiente e Comune di Pisa appare tale che, almeno in commissione, non è stata esclusa l'eventualità di strascichi giudiziari.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Migliaia di pisani hanno imparato a guidare grazie all'autoscuola Galileo. Franco Paolini, detto Paolo, fu anche un animatore di "Radio Scalino"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Monica Nocciolini

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Renzo Maltomini

Domenica 09 Maggio 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità