Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:24 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 06 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ibraimovich intervistato da Aldo Cazzullo: «Sì, ho paura di smettere di giocare. Chi vincerà lo scudetto?»

Attualità lunedì 30 maggio 2016 ore 18:52

La luminara a Saint Tropez

Ghezzi: "Un successo vero che ha consentito di catalizzare l’attenzione di una parte di mediterraneo sulla nostra città e sulle nostre tradizioni"



PISA — Pisa ha sorpreso Saint-Tropez sabato con una serata magnifica che ha regalato ai tanti residenti, turisti, autorità e giornalisti presenti una viva dimostrazione delle nostre manifestazioni storiche, in occasione del grande evento "Vele Latine" che ogni anno richiama nella città francese persone da tutto il Mediterraneo. La giornata si è aperta con una competizione di giovani cuochi a cui hanno partecipato per Pisa Nicola Dini e Ibrahimi Ermal, studenti all'ultimo anno dell'Istituto alberghiero Matteotti. Guidati dal professor Valerio Vittori i nostri portabandiera non hanno vinto ma si sono ben comportati proponendo: gnocchetti di patate con coda di rospo su crema di melanzane; piadina di pollo con crema di asparagi e formaggio condita con pesto di rucola, salsa di pomodoro e chutney di peperoni; e infine un cheesecake decomposto al mango.

La giornata è proseguita nel pomeriggio con i preparativi per l'allestimento della mini-Luminara per le strade, lungo il porto vecchio e sul palazzo del Municipio, con una biancheria disegnata per l'occasione e 5mila lumini accesi. Alle 19 la manifestazione è entrata nel vivo: una rappresentativa del Corteo delle Repubbliche Marinare insieme all’Associazione Sbandieratori Musici Città di Pisa si è esibita sulle strade della città francese. Una sfilata molto apprezzata dal pubblico che ha più volte applaudito, fotografato e filmato i figuranti e gli specialisti nelle loro evoluzioni fino all'arrivo al quartier generale della manifestazione "Vele Latine". Qui il catering Aurora ha servito una cena pisana agli oltre 500 presenti: nel menu una selezione di formaggi e salumi, pappa al pomodoro, cinghiale con polenta e zuppa pisana sul pane, il tutto accompagnato da un "Rosso dei Barbi". Per finire i classici cantucci con vin santo. Alla fine della cena i figuranti sono ripartiti seguendo il percorso disegnato dalla mini-Luminara. Affascinati ed entusiasti i turisti, gli abitanti e le autorità francesi, primo tra tutti il Sindaco Jean Pierre Tuveri: «grazie per averci fatto vivere una manifestazione bellissima». Al termine della serata il primo cittadino di Saint Tropez e il vicesindaco Ghezzi si sono scambiati le chiavi e le bandiere delle due città con un patto di fratellanza: «ogni cittadino pisano è un cittadino di Saint Tropez, ogni cittadino di Saint Tropez è un cittadino pisano», rinsaldando il legame secolare che tra origine del Santo che dà il nome alla città francese, Torpè in italiano, la cui testa è conservata nell’omonima chiesa nei pressi dei Bagni di Nerone


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi contagiati risiedono in gran parte nella zona del capoluogo ma ci sono casi anche in Valdera, comprensorio del Cuoio e alta Valdicecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Sport