QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi -0°6° 
Domani 4° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 22 gennaio 2019

Attualità venerdì 28 dicembre 2018 ore 17:00

Conti a tuttotondo sui suoi primi mesi da sindaco

Michele Conti, sindaco di Pisa

"Certo si può sempre fare di più e meglio - ha detto ai giornalisti - ma non ho motivi per un'autocritica. Abbiamo trovato una situazione complicata"



PISA — Michele Conti ha voluto incontrare stamane i giornalisti per i saluti di fine anno, ringraziandoli per il lavoro che svolgono, e per rispondere sui suoi primi mesi da sindaco di Pisa, guardando anche al 2019. Numerosi i temi affrontanti in Sala Rossa, in un clima alquanto pacato e cordiale, senza particolari affondi da parte della stampa.

Alla prima domanda, se avesse qualche rammarico o autocritica da fare rispetto a quanto non fatto, Conti ha risposto di no: "Certo si può sempre fare di più e meglio - ha detto - ma non ho motivi per un'autocritica. Abbiamo trovato una situazione complicata".

Primo tema caldo il PisaMover, la funicolare tra stazione e aeroporto che incassa assai meno del previsto. "Stiamo studiando tutti gli aspetti contrattuali e i numeri - ha detto in proposito - per scongiurare l'impatto di eventuali perdite e mettere in sicurezza il Comune. Personalmente non credo nella bontà di gestioni miste pubblico-private. L'idea, alla quale stiamo lavorando, è quella di una concessione a un gestore dei parcheggi".

Rimanendo in zona, la questione aeroporto. Conti ha negato contrasti interni alla Lega rispetto all'ampliamento di Peretola e ha ribadito che "Pisa è uno scalo importante, sul quale si continuano ad avere investimenti". "Resta comunque un aeroporto militare - ha però aggiunto - e con i militari stiamo affrontando varie questioni per garantire lo sviluppo commerciale".

Per quanto fatto sulla sicurezza il primo cittadino si è detto piuttosto soddisfatto, "anche se resta molto da fare per la zona Stazione, per il centro storico e per le periferie". E tra i buoni propositi per il 2019 il tema della povertà: "E' un tema a me caro, perché ci sono tanti italiani in difficoltà. Servono risorse e investimenti per aiutare queste persone, che in Italia sono passate, in dieci anni, da due a cinque milioni".

Sul fronte delle opere pubbliche due i temi caldi toccati: la Stazione Marconi di Coltano e la tangenziale di Nord-Est. Sulla prima Conti ha respinto al mittente le accuse, giunte dal Pd, di aver perso il finanziamento dell'investitore privato: "Coltano è abbandonata da sempre per colpa loro e se l'investitore greco si è ritirato non credo sia per colpa del sindaco, costretto a rinviare un incontro per altri impegni". "Mi sto interessando per ottenere altri finanziamenti, anche presso il Mibact - ha aggiunto -, ma certo è che l'intera zona di Coltano ha bisogno di infrastrutture, altrimenti rischiamo di fare una cattedrale nel deserto. Serve pensare bene a cosa fare della Stazione Marconi e come potrà essere gestita". Riguardo alla tangenziale, invece, "ci auguriamo che arrivino le risorse della Regione, intanto per realizzare il primo lotto a Madonna dell'Acqua, così da risolvere intanto i problemi di traffico sull'Aurelia".

A conclusione, il sindaco è stato interpellato su eventuali frizioni all'interno della maggioranza e sull'operato della giunta. "La maggioranza è coesa - ha assicurato - ed è normale che ci sia una dialettica interna". Quindi sull'assessore Buscemi, che Conti disse di voler giudicare dal suo operato dopo le critiche seguite alla sua nomina, si è detto soddisfatto: "Si è fatto promotore di varie iniziative che hanno portato interesse a Pisa, il suo lavoro mi pare positivo. In tal senso ho avuto anche riscontri, con lettere di apprezzamento da parte di alcuni turisti stranieri".  



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca