Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Il 93,4% delle classi è in presenza»

Attualità martedì 09 gennaio 2018 ore 16:00

Morosità incolpevole e sfratti, ecco i contributi

Assegnati al comune di Pisa 146mila euro a sostegno delle famiglie messe sotto sfratto in seguito alla perdita del lavoro



PISA — A partire da mercoledì 10 gennaio 2018 sarà pubblicato per 60 giorni (fino al 10 febbraio 2018) l’avviso pubblico per l’accesso al contributo nazionale per morosità incolpevole valido per l’anno 2017. La cifra stanziata per i nuclei familiari residenti nel comune di Pisa è di 146mila euro.

Per accedere al contributo nazionale è necessario che l’inquilino presenti la domanda e dimostri che la morosità dello sfratto sia stata causata in modo incolpevole ossia che non ha potuto pagare il canone di locazione per una sopravvenuta diminuzione del reddito (per licenziamento, riduzione orario di lavoro, cassa integrazione, mancato rinnovo di contratti a termine, cessazione attività, malattia grave o infortunio o decesso di un familiare). 

L’avviso pubblico individua, in conformità ai criteri statali, queste cause e le altre condizioni, soggettive ed oggettive, di ammissione al contributo che saranno valutate dalla Commissione Territoriale per il contrasto abitativo del Lode Pisano. Questa misura è in grado di dare una risposta all’attuale tensione abitativa di numerose famiglie sotto sfratto, come già dimostrato l’anno scorso, proponendo ai proprietari degli inquilini ammessi o la sottoscrizione di un nuovo contratto con sanatoria della morosità accumulata o un rinvio dell’esecuzione dietro erogazione di un’indennità di occupazione. Laddove il proprietario non intenda aderire a queste proposte o laddove l’inquilino intenda cercare autonomamente un nuovo alloggio, purché ammesso, ha la possibilità di utilizzare una somma come deposito cauzionale per un passaggio da casa a casa.

Le domande di partecipazione al presente avviso pubblico devono essere compilate unicamente sui moduli predisposti dal Comune di Pisa reperibili sul sito web della rete civica o distribuiti presso l’Ufficio Casa o l'URP del Comune di Pisa o presso i Sindacati degli Inquilini (SICET, SUNIA, UNIAT, Unione Inquilini) e devono essere presentate presso la sede dell’Ufficio Casa in via Fermi 4 o presso l’URP del Comune di Pisa nei giorni di apertura al pubblico.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto a Navacchio. Il motociclista, sbalzato dal mezzo, è finito prima contro il guard-rail e poi nella scarpata a bordo strada
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità