Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, come si elegge il presidente della Repubblica: tutto quello che c'è da sapere

Cronaca sabato 17 febbraio 2018 ore 12:00

Nel passeggino vestiti rubati per 700 euro

La taccheggiatrice è uscita dalla Ovs di Corso Italia senza passare dalla cassa ma è stata notata dalla sicurezza e arrestata dalla squadra volanti



PISA — Sarebbe stato un colpo da circa 700 euro ma la donna, una rumena di 25 anni, è stata presto scoperta e arrestata. 

La taccheggiatrice, inorno alle 16 di ieri, è stata notata entrare alla Ovs di Corso Italia con un passeggino di grandi dimensioni, stranamente vuoto. Poi, dopo aver preso numerosi vestiti, si è diretta in un camerino dove ha rimosso le placce antitaccheggio, quindi ha riposto gli abiti nel passeggino e si è diretta all'uscita, tra l'altro mettendo in scena effusioni d’affetto nei confronti dell'inesistente bambino all'interno della culla.

La pantomima, a dir poco singolare, non è sfuggita all’occhio attento di un addetto alla vigilanza del punto vendita, che ha subito contattato il 113. Una pattuglia già in zona non ci ha messo molto ha rintracciare la donna, ancora in Corso Italia, con una trapunta messa a copertura del contenuto del passeggino.

Di fronte agli agenti ha quindi proseguito la recita della mamma premurosa: “Dentro c’è il mio bambino - avrebbe risposto ai poliziotti che le chiedevano di mostrare il contenuto del passeggino -, non ve lo posso far vedere, ho paura che prenda freddo!". Ovviamente i poliziotti non si sono lasciati intenerire e, procedendo alla perquisizione, hanno rivenuto la trentina di capi rubati poco prima nel grande magazzino.

La giovane, con precedenti, è stata tratta in arresto per il reato di tentato furto aggravato. Il pm di turno ha disposto il trattenimento in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo avvenuto questa mattina, che ha portato alla condanna a un anno di reclusione e a una multa di 400 euro in seguito di patteggiamento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati dal bollettino regionale fanno salire a 71286 le positività registrate da inizio epidemia in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità