QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 14°16° 
Domani 14°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 23 aprile 2019

Politica domenica 06 maggio 2018 ore 08:37

Nomine negli aeroporti, è polemica

Ipotesi Zambito per il cda di Toscana Aeroporti, insorge il centrodestra: "Assurda la nomina di un assessore in scadenza di mandato"



PISA — Ylenia Zambito, attuale assessore all'urbanistica del Comune di Pisa, potrebbe essere nominata dal sindaco Filippeschi nel cda di Toscana Aeroporti.

Una ipotesi sulla quale il candidato a sindaco per il centrodestra Michele Conti ( che ieri ha inaugurato il suo comitato elettorale in Borgo Largo ) è insorto:“La nomina di Ylenia Zambito nel Cda di Toscana Aeroporti è l’ennesimo atto con cui il Pd prosegue nella riproposizione del solito metodo del potere che vuole auto-conservarsi. Filippeschi si rassegni, il suo mandato è scaduto e non può più essere rieletto, la smetta di fare l’accaparratore parcheggiando i suoi assessori e i suoi fedelissimi nelle aziende partecipate. La sua protervia gli fa ignorare le regole basilari della civiltà politica che imporrebbero, piuttosto, che un sindaco uscente e mai più rientrante non occupi, con decisioni che andranno a incidere sulla amministrazione della città, ruoli e posizioni di fiducia del futuro sindaco”.

Conti chiede a Filippeschi di smettere di calpestare le regole della civiltà politica e lancia un appello agli altri candidati a sindaco: “Rivolgo perciò un appello a tutti i candidati a sindaco affinché anche loro dicano a Filippeschi di fermarsi, di mettere giù le mani dal controllo della città, che non è una sua proprietà personale, ma è res publica, cosa pubblica. Filippeschi abbia rispetto per il sindaco che vincerà le elezioni e lo lasci libero di decidere a chi riservare ruoli di fiducia come lui stesso è stato libero finora di fare. Revochi le nomine già fatte e di procedere per le successive usando buon senso e rispetto”.

Conti nelle ultime ore è andato all'attacco anche della Società della Salute definendolo un "Carrozzone inutile e costoso. Dal 2009 al 2013, bruciati tre milioni di euro per i rom. Sottratti alle reali esigenze socio-sanitarie dei cittadini importanti fondi e finanziamenti”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca