Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PISA22°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 04 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, due escursionisti vengono sfiorati dalla colata di ghiaccio

Lavoro martedì 12 aprile 2022 ore 13:41

Una Pasqua di speranza per il turismo

Turisti in piazza dei Miracoli

Ottimismo fra gli operatori per le festività pasquali, durante le quali torneranno a farsi vedere i turisti stranieri, soprattutto nelle città d'arte



PISA — In vista delle prossime festività pasquali, le prime senza restrizioni da due anni, gli operatori del settore si dicono ottimisti. Simone Romoli, responsabile area pisana per Confesercenti Toscana Nord e coordinatore Assoturismo, i segnali che arrivano sono positivi.

“Dopo la frenata registrata nel primo trimestre dell’anno - osserva -, e in particolare dopo l’inizio del conflitto russo-ucraino, per le prossime festività ci sono segnali positivi, con le strutture del nostro territorio che stanno registrando un interessante volume di prenotazioni (si stima una occupazione media del 60%). Siamo ovviamente ancora molto lontani dai numeri della Pasqua 2019, soprattutto per la mancanza di presenze straniere”.

In base ad uno studio realizzato per Confesercenti dal Centro Studi Turistici di Firenze, riferisce Romoli, “il flusso maggiore di visitatori è atteso nelle città d’arte, per questo c’è ottimismo per Pisa ma anche per centri come Volterra e San Miniato. Si rivedono gli stranieri, soprattutto turisti tedeschi, svizzeri e austriaci, ma anche francesi e britannici. La ripresa in fatto di numeri dell’aeroporto Galilei testimonia come le rotte soprattutto dal nord Europa tornino a preferire Pisa e la Toscana". 

"Per quanto riguarda gli arrivi fuori dal Vecchio Continente - prosegue il responsabile locale di Assoturismo -, si torna a vedere qualche statunitense, praticamente l’unico rilevante mercato extraeuropeo indicato dagli imprenditori. Scontato dire che viene cancellato tutto il turismo proveniente da Europa dell’Est, Russia e Asia orientale (Cina, Corea e Giappone)”. 

Secondo il responsabile area pisana di Confesercenti Toscana Nord questi segnali positivi non sono però sufficienti “ad attenuare la delusione per i mediocri risultati dei mesi invernali. Se è vero che nelle ultime due settimane le prenotazioni sono tornate a crescere, a sostenere il turismo durante le feste saranno soprattutto i viaggiatori italiani, mentre gli stranieri saranno meno della metà di quanti erano prima del Covid". 

"La preoccupazione – ha concluso Romoli - è di trovarci di nuovo in una situazione in cui il turismo è alimentato solo dalla domanda domestica: sarebbe troppo poco per sostenere le imprese che, dopo due anni di stop & go, hanno bisogno di sostegni per mantenere i livelli occupazione ed i fatturati”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Meno tamponi rispetto al bollettino precedente e più di 100 nuovi contagi in meno. Nel Pisano il tasso d'incidenza rimane tra i più alti della Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Leonella Simoni Ved. Polidori

Sabato 02 Luglio 2022
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Politica

Attualità

Cultura