Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:PISA14°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleti olimpici a Palazzo Chigi, Draghi a Jacobs: «Non volevo disturbarti con la mia telefonata durante l'intervista»

Politica lunedì 17 maggio 2021 ore 09:52

"Quel brutto pasticciaccio dell'isola ecologica"

'Una città in comune' punta il dito contro i box per la raccolta differenziata realizzati in via Redi, a servizio dei condomini e dei Frati Bigi



PISA — "Recentemente è stata realizzata in via Redi un'isola ecologica a servizio del complesso Frati Bigi. Quest'isola serve sia il complesso originario, sia il palazzo di nuova costruzione in via Redi - scrivono da 'Una città in comune' -. Molti residenti hanno notato e segnalato che si trova ben lontano dai palazzi che serve, ma molto più vicino ad altri palazzi e ad un parco molto utilizzato dai residenti del quartiere. Insomma, scarica su chi non ne beneficia i disagi, sia igienici sia estetici, che la accompagnano".

"A seguito di una nostra interrogazione - prosegue la nota - abbiamo scoperto che, fatto del tutto anomalo, è stata realizzata su suolo pubblico perché, spiegano gli uffici, il nuovo palazzo non prevede uno spazio cassonetti: si è ritenuto molto più utile (e probabilmente redditizio) utilizzare tutto lo spazio a disposizione per realizzare posti auto e giardino. Alla richiesta, avanzata dal nostro gruppo consiliare, di conoscere le origini di questa struttura e la sua regolarità, il Comune ha replicato di aver concesso l'occupazione di suolo pubblico in quanto non era possibile collocare altrove i cassonetti".

"Ebbene sì! Tutti i residenti del quartiere hanno dovuto ingegnarsi per collocare i cassonetti all'interno dei loro cortili - concludono da 'Una città in comune' -, o si sono rassegnati a depositare davanti alle loro porte la spazzatura nei giorni di raccolta, ma si può costruire da zero un nuovo palazzo lasciando che lo spazio cassonetti venga generosamente fornito dal Comune, a scapito di chi l'isola se la trova accanto (comunque) bene in vista. Non si capisce poi come, con un intero lato del palazzo affacciato sul parcheggio di via Malagoli, non si sia valutata questa soluzione. Troppo vicino alla vista (o al naso) dei futuri acquirenti?"

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati alle ultime 24 ore dal bollettino regionale. Il punto sui ricoveri nelle aree Covid degli ospedali pisani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità