Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA20°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 21 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Italia-Galles: la giornalista Rai del Tg1 travolta dall'entusiasmo dei tifosi

Attualità venerdì 10 giugno 2016 ore 17:00

Raccolte migliaia di euro dal concerto di Baglini

Dal ricavato un pianoforte per l’ospedale e l’apertura della sezione “Donatori di musica”



PISA — Posti esauriti in platea e in buona parte dei tre ordini di palchi al Teatro Verdi per il concerto di beneficenza tenuto dal maestro Maurizio Baglini il 31 maggio scorso. La bellissima serata, che ha coniugato musica di altissimo livello e solidarietà, ha fruttato la vendita di 599 biglietti con raccolta di 11mila euro, che si aggiungono ai 1500 euro donati complessivamente dai tre sodalizi rotariani della città (Rotary Club Pisa, Rotary Pisa Galilei e Rotary Pisa Pacinotti) e al contributo di altri enti benefici.

Il tutto nel segno della bellezza che solo l’arte può elargire, e che può alleviare anche le sofferenze più profonde come quelle dei pazienti oncologici e, in generale, di chi si trova ricoverato in ospedale. Le mani del pianista pisano che volavano sulla tastiera nell’esecuzione di quattro celebri Sonate di Beethoven (Sonate: op. 10 n. 2 in fa maggiore, op. 57 “Appassionata”, op. 27 “Al Chiaro di Luna”, op. 53 “Waldstein”), oltre a ben tre bis,sono state solo l’assaggio della stagione di concerti che si aprirà anche in ospedale, non appena verrà aperta anche a Pisa la Sezione dei “Donatori di musica” (una rete di volontari, medici, infermieri e oltre 300 musicisti, che da anni organizza stagioni di concerto gratuite in alcuni ospedali italiani) e arriverà il pianoforte, che verrà acquistato e donato all’Azienda grazie alla serata del 31.

Una serata in memoria di Biagio Conte, cardiologo dell’Aoup prematuramente scomparso e grande appassionato di musica, nonché amico personale del maestro Baglini. Sul palco le autorità presenti - il sindaco di Pisa, la Direzione aziendale, l’Associazione “Donatori di musica”, una rappresentanza dei Club Rotary e anche il sindaco del paese siciliano di cui era originario il dottor Conte – hanno voluto ringraziare tutti i partecipanti e sottolineare come un grande ospedale come quello di Pisa, che macina numeri e prestazioni anche ad altissima specialità, possa farsi interprete anche di forme alternative di cura, che si aggiungono al percorso assistenziale vero e proprio e lo completano, rendendolo meno faticoso. E la musica è senz’altro una di queste.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'episodio segnalato riporta l'attenzione su un problema da anni sollevato dai residenti a I Passi. Passaggio a livello che resterà chiuso 15 ore
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

CORONAVIRUS

Cronaca