Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:37 METEO:PISA17°28°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tita e Banti: «Ci siamo conosciuti per caso, orgogliosi di essere la prima medaglia d'oro mista dell'Italia»

Attualità mercoledì 10 giugno 2020 ore 06:00

Ranking Università, Normale e Sant'Anna escluse

La Scuola Normale Superiore di Pisa

L'amara sorpresa con l'aggiornamento della prestigiosa classifica QS World University Rankings. Mentre l'Università di Pisa scala poche posizioni



PISA — Luigi Ambrosio, direttore della Scuola Normale Superiore, e Sabina Nuti, rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna esprimono "perplessità e sorpresa" nel leggere l'aggiornamento della prestigiosa classifica QS World University Rankings, perché in effetti Normale e Sant'Anna non compaiono.

Mentre l'Università di Pisa si attesta al 383esimo posto mondiale, 6 posizioni più in alto rispetto allo scorso anno. Ma resta al decimo posto in Italia: segno che, data l'esclusione di Sant'Anna e Normale - nella classifica dell'anno scorso rispettivamente seconda e quinta in Italia -, l'Ateneo pisano si vede scavalcato da altre due università.

“Abbiamo già espresso con lettere indirizzate al management di QS Quacquarelli Symonds la nostra perplessità riguardo all'esclusione della Scuola Normale Superiore e della Scuola Superiore Sant'Anna dalla classifica generale QS World University Rankings 2021 - questo il commento di Ambrosio e Nuti -. Ci è stato spiegato che, da quest'anno, non saranno incluse le università che non rilasciano il titolo di laurea: gli studenti normalisti e santannini conseguono infatti il diploma di laurea presso l'Università di Pisa e, nell'ambito delle scienze politiche e sociali della Scuola Normale Superiore, presso l'Università di Firenze. Si sottolinea inoltre che, in particolare, la Scuola Superiore Sant'Anna eroga un titolo congiunto per ben sette percorsi di laurea magistrale con le università di Pisa, Trento e Firenze, contribuendo al 50 per cento di questi stessi percorsi”.

“Prendiamo atto di una scelta così sorprendente - aggiungono da Normale e Sant'Anna -, alla luce del fatto che è arrivata dopo molti anni in cui eravamo conteggiati, auspicando un ripensamento negli anni a venire. Altrettanto sorprendente è quanto si dichiara nel comunicato stampa QS World University Rankings 2021: ‘le Università devono essere pluridisciplinari e attive in almeno due macro aree di studio’, perché Normale e Sant’Anna coprono entrambe più di due macro aree di studio”.

Soddisfazione, invece, dal rettore Paolo Mancaralla per il piccolo passo avanti fatto dall'Università di Pisa, confermando il miglioramento costante in atto dal 2017: da allora l'Ateneo pisano ha guadagnato complessivamente circa 50 posizioni in senso assoluto (dalla fascia di posizioni 431-440 alla posizione 383), ma ben 14 punti a livello percentuale, entrando quest’anno nel primo terzo della classifica stessa.

"I momenti di verifica sono sempre importanti per capire se la rotta seguita è quella giusta - ha commentato Mancarella - Le 50 posizioni scalate nel QS Ranking e le 21 guadagnate nella classifica del Cwur ci raccontano di un Ateneo pisano che migliora costantemente il proprio posizionamento nello scenario internazionale. Una notizia già buona in sé, ma oggi ancora più importante, considerato il periodo di grande difficoltà che sta vivendo il nostro Paese".

Il ranking elaborato dall’agenzia QS si basa su indicatori che misurano la reputazione degli Atenei valutati (circa 1500 in tutto il mondo, di cui 1000 entrano in classifica), il rapporto docenti-studenti, la produttività scientifica e il livello di internazionalizzazione. I punti di forza dell’Università di Pisa rimangono la reputazione accademica (191°) e la qualità della produzione scientifica (369°).

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nella frazione di Agnana. Due persone di 32 e 50 anni sono state trasportate all'ospedale di Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità